Site pirno escort girl enghien

site pirno escort girl enghien

Mi attraeva la rappresentazione del mondo, la messinscena dei fatti, la verosimiglianza di un racconto più del vero resoconto di un avvenimento. Mi disse Ibn Sabyn che soltanto il cielo avrebbe potuto indicarmi il cammino che porta alla verità.

Ma non mi disse quale fosse la verità. Non mi disse da che cosa fosse stato generato quel cielo al quale dovevo rivolgermi per conoscere la verità. Non mi disse, Ibn Sabyn, quali dei miei pensieri, quali delle mie azioni appartenessero alla categoria del bene, quali a quelle del male.

Io scendevo nella profondità delle mie giornate, senza riuscire mai a trovare niente. Ma allora pensai che nessuno avrebbe potuto darmi di più di quanto da me ero riuscito a darmi, di quanto avrei potuto ancora darmi. Tra loro la potentissima famiglia dei Del Balzo Orsini committente di entrambe. Il dvd contiene un album fotografico e dei video dedicati agli affreschi della chiesetta ed alla storia di Soleto.

Introdurrà Andrea Panico prof. Paola Congedo della Biblioteca Giona. Mi rifiuto per decenza di riportarlo qui di seguito. Passando al nuovo articolo 57 scopriamo che i Senatori saranno 95 e che altri 5 potranno essere nominati dal Presidente della Repubblica.

Non so se gli italioti riescano a rendersi conto di questa assurdità. Credete voi che i 95 Senatori di nomina NON presidenziale saranno scelti dai cittadini?

I 95 membri del Senato non saranno mica eletti per fare i Senatori. Saranno eletti se pur lo fossero per fare altro, cioè per fare i sindaci ne avremo ben 21, dunque con doppio incarico o i consiglieri regionali ne avremo 74 scelti dal mazzo.

E oltretutto i rimborsi spese. Mica ce la danno gratis. Si sa che alcune leggi stiamo parlando di 22 materie dovranno passare obbligatoriamente anche dal Senato, senza tener conto delle proposte di legge delle quali il Senato vorrà esplicitamente discutere in aula. Ogni Senatore ha una durata diversa dal suo compagno di seggio o di partito, sicché il Senato diventa un Motel con Senatori che entrano o escono a tutte le ore del giorno e della notte, a seconda della scadenza del loro mandato.

Alla faccia della semplificazione. Fontamara, oltre ad essere un piccolo centro situato sulla mezzacosta della montagna abruzzese, è anche il titolo di un libro che ho avuto in prestito dalla biblioteca di Rivoli e che ho letto in men che non si dica Ignazio Silone, Fontamara , Mondadori, Milano, Mi ha attratto molto la descrizione degli usi e costumi dei protagonisti; dai mestieri al modo di affrontare le incombenze.

Gli abitanti di Fontamara sono contadini, cafoni, come vengono chiamati i braccianti della terra in quegli anni. Pochi sono quelli che sanno leggere, ma in molti prolifera lo sforzo di farsi giustizia contro tutti i soprusi che il sistema genera, sopratutto contro i deboli. Il giovane vive con la madre in una casa che di fatto è una caverna con un solo muro e relativa porta. La madre piange sempre la condizione del figlio che, secondo lei, avendo il dna del nonno è destinato a crepare di morte violenta.

Berardo è alto di statura, ha un fisico da lottatore e ama combattere contro le ingiustizie. I ragazzi del paese gli stanno sempre intorno ad ascoltare i suoi discorsi di accuse contro gli inganni dei ricchi borghesi e delle istituzioni. Questo ognuno lo sa. Poi viene il principe di Torlonia, padrone della terra. Poi vengono le guardie del principe. Poi vengono i cani delle guardie del principe. Poi vengono i cafoni. Ma Innocenzo dice loro che i ragionamenti non servono a niente e che, aggiunge con aria sarcastica, non sono nemmeno buoni da mangiare.

Davanti alla evidente ragione di Berardo, a Innocenzo non resta che tacere. Con il passare del tempo, Berardo cambia idea riguardo al matrimonio e decide di sposare Elvira. Quindi, si mette a cercare un lavoro più redditizio per acquistare un terreno da portarle in dote. Insieme ad un amico si reca a Roma, dove sono in corso le opere di bonifica.

In prigione vengono torturati e picchiati duramente. Confessa quindi di essere lui il sovversivo che ricercano da tempo. I suoi carcerieri offrono la libertà al suo amico in cambio di una falsa testimonianza rivolta ai giudici in cui deve solo dire che la morte di Berardo è un suicidio nato in conseguenza a dei dispiaceri amorosi. La notizia della morte di Berardo giunge presto al paese dove tuttidecidono di denunciare la storia scrivendo a mano un giornale in memoria del gesto eroico di Berardo.

Dopo lunghe discussioni viene scelto anche il titolo per il giornale: I tre furono gli unici a salvarsi. Infatti uno squadrone di fascisti, per soffocare lo spirito di ribellione dei fontamaresi , ammazzarono quasi tutti: Tutto questo solo per aver preteso di ragionare e per aver voluto scrivere un giornale, arma evidentemente temuta da chi non vuole che la gente comune prenda coscienza della propria decenza e dei propri diritti. La storia è vero, è acqua passata, anzi qualcuno sostiene che passa anche inutilmente, visto il ciclico riproporsi di certe questioni.

Ma la libertà di stampa e di ragionamento corrono sempre il pericolo di essere censurati da chi, proponendosi come parte attiva per il bene comune, cura esclusivamente il proprio tornaconto, economico o morale che sia.

Tre giornate dedicate al mestiere del narratore, ma rivolte a chiunque desideri giocare a scoprire la propria scrittura sommersa ed indagare da vicino i cortocircuiti e le tecniche narrative che scandagliano il cuore di ogni storia. Ci sono alcune storie che ci attendono da sempre, come anime gemelle spesso tardano ad arrivare perché dobbiamo ancora scoprirle, o meglio, scriverle.

Questo semplice principio guidato dalla curiosità e dal gesto di indagare la vita e il cuore umano, è alla base del laboratorio di scrittura e lettura creativa rivolto a tutti e suddiviso in tre lezioni teoriche e pratiche, reading, training del narratore.

Per info e costi rivolgersi a Libreria Fiord libro via Vitt. Emanuele II,31 Galatina , tel Cosa ascoltate mentre leggete il vostro libro preferito?

Dite la vostra sull'argomento e richiedete il brano preferito! I laboratori previsti saranno aperti anche ai genitori nelle ore pomeridiane. Ero da poco rientrato in Italia, dopo 5 anni di Missione in Canada, e per motivi di salute mi fermai a Noha oltre il previsto.

Trovai un libretto di una cinquantina di paginette intitolato: Gianferrante Tanzi, ed edito nel da Tipografia Cooperativa a Lecce. Questo scritto prezioso, essendo ovviamente fuori catalogo, non è facilmente reperibile. Mi resi conto, leggiucchiando il libriccino del Tanzi, che Noha aveva avuto una storia molto antica e molto ricca di notizie, anche se quello che leggevo in quel libercolo a volte era vago e impreciso.

Mi misi a intervistare testimoni qualificati e informati su alcune notizie e tradizioni di Noha. Negli spostamenti sovente mi guidava don Donato Mellone, in quel tempo Arciprete di Noha, a cui devo tanta gratitudine sia per la sua grande disponibilità ad accompagnarmi e sia per avermi permesso di consultare l'archivio della Parrocchia. Dopo circa un anno di ricerche , per la prima volta davo alle stampe la prima edizione. Di Noha e della sua storia nessuno conosceva le antichità, nessuno ne parlava, nessuno sapeva, neanche a livello di istituzioni o di cosiddetta gente di cultura.

Furono stampate copie, arricchite da una mappa del paese che avevo fatto io stesso in maniera molto artigianale, senza essere né un tecnico né un geometra, tracciandone il disegno delle strade che percorrevo con la mia Bianchina. Anche le foto le avevo fatte io stesso in bianco e nero. Il volumetto fu messo in vendita a 1. Pubblicato e venduto quel libro , le mie ricerche non finirono più.

Per me era naturale continuare ad approfondire le ricerche su Noha che, voglio dirlo con determinazione anche ai giovani, danno sempre grandi soddisfazioni. Beniamino De Maria, se valeva la spesa stampare i miei aggiornamenti. Intanto io continuavo le mie ricerche le notizie sono come le ciliegie: Erano tutte notizie preziose che meritavano di essere pubblicate.

La seconda edizione era ormai esaurita. Valeva la pena far conoscere al pubblico le notizie di cui ero venuto a conoscenza. Antonio Mellone fu provvidenziale. In quella occasione Michele ebbe a scrivere: Oggi anche tu sei una pagina bella della Storia di Noha. Ma le mie ricerche sono sempre continuate secondo quel saggio proverbio nohano secondo il quale: Se si fosse fermato alle prime elucubrazioni forse avrebbe fatto miglior figura.

Ma i salti mortali evidentemente provocano in certi folkloristici personaggi una qualche forma, come dire, di ebbrezza. Non sono terreni effettivamente dalla grande produzione agricola. Il sindaco e la sua giunta non ne erano i responsabili. Ma se dobbiamo dirla tutta, di fatto, almeno politicamente un pizzico lo erano, eccome. Questo si evince dagli atteggiamenti e dalle parole. E che eventuali siepi anche fitte sarebbero niente altro che il classico tappeto sotto il quale nascondere la polvere?

Il che non è. I suddetti attestati, dunque, vengono venduti, tra gli altri, anche e soprattutto alle centrali di produzione di energia tradizionale, che a loro volta, grazie a questi permessi di inquinare, possono addirittura aumentare e non ridurre la produzione di corrente da fonti non rinnovabili.

La centrale di Cerano, per dire, nonostante la Puglia sia ormai completamente ricoperta da pannelli fotovoltaici e tra poco anche da pale eoliche: A questo si aggiungano le autoproduzioni salentine di diossina e miasmi ed esalazioni varie provenienti dai camini di certi altiforni svettanti intorno a noi come la torre Eiffel ed il quadro è completo.

Questi signori hanno mai preso in mano un libro , che so io, di un Jeremy Rifkin, ammesso che conoscano il professore e le sue ricerche scientifiche? L'inizativa si articolerà in quattro appuntamenti, distribuiti nei mesi di maggio e giugno, dedicati all'esplorazione a pedali del patrimonio storico e naturalistico di Galatina. Si tratta di un paesaggio che manifesta suggestivi elementi arcaici, costituito da pascoli erbosi, macchia mediterranea, boscaglie di querce e oliveti.

L'escursione sarà guidata da tre esperti, un botanico, una geologa e una guida turistica, e consentirà di scoprire alcune delle entità floristiche più interessanti presenti nel territorio galatinese, come la quercia vallonea e il lino delle fate piumoso; consentirà inoltre e di soffermarsi su particolari elementi geomorfologici e idrogeologici, quali la dolina di Specchia di Mosco, che ha un diametro di oltre m, e un tratto del Torrente dell'Asso, che è il più lungo corso d'acqua della Provincia di Lecce.

Appuntamento, quindi, domenica 22 maggio alle ore 9: La partecipazione è ristretta ad un numero massimo di 25 persone; per questa ragione è obbligatorio iscriversi entro la sera del giorno precedente l'escursione. Per info e prenotazioni: Bellissimo, imperdibile, una storia vera, un esorcismo generazionale.

In in questo libro c'è un pezzo di noi, delle nostre famiglie, della nostra comunità e soprattutto della nostra umanità. Anche quest'anno il Circolo Tennis di Galatina disputerà il campionato maschile di serie B. Lo scorso anno, la vittoria ai playout contro il C. Terni ha regalato un nuovo anno di permanenza in questa serie, ai salentini guidati dal Direttore Sportivo e Capitano, Filippo Stasi. Il primo incontro di questa nuova stagione della Divisione Nazionale di Serie B, si giocherà nei campi del Circolo Tennis di Galatina domenica 27 aprile contro il Torino a partire dalle 9: Da direttore sportivo mi aspetto molto dai nuovi arrivati; ma sono certo si integreranno al meglio nella nostra squadra, che ci ha regalato un meraviglioso.

Stiamo molto bene fisicamente e pensiamo di poter iniziare la stagione con il piede giusto, contro una squadra forte, il Torino, che l'anno scorso ha fatto benissimo in questa serie. Quest'anno voglio puntare direttamente ai playoff, sarebbe un sogno. Laura Barone dialoga con il prof. Gianluca Virgilio, scrittore, docente di lettere. Nella prefazione del libro Franco Donatini scrive: Il dolore si universalizza e insieme si smorza, in un linguaggio ermetico, musicale, ricco di assonanze e metafore, tratte da immagini della natura, che evocano, con immediatezza, i drammi e i turbamenti interiori, secondo un approccio tipico della poesia moderna.

L'Università Popolare di Galatina Le le ha dedicato una pagina sul suo sito web. Tra il e il ha pubblicato tre silloge: Nati nel , da una costola dei cavalieri dell'Ordine del Santo Sepolcro, i Templari dovevano proteggere i Pellegrini in Terrasanta nel tragitto Giaffa -Gerusalemme dall'assalto dei briganti e degli Islamici; l'Ordine fu baluardo di fede, sapienza e sicurezza militare per l'Occidente insidiato dall'Islam e sostegno per i precari regni cristiani di Palestina.

Al novecento sarà dedicato un altro volume in fase di preparazione. Appuntamento alle ore Si ringraziano per i contributi e per aver aperto i loro archivi: Dopo un periodo di perizie in una struttura del comparto tabacchi colo seguono anni di insegnamento in Emilia Romagna.

Vicende familiari lo portano a rientrare nella sua terra dove attualmente opera nel settore delle piante officinali. In principio fu il re dei colori.

Fu scelto dagli incoronati e dagli stessi incoronanti. Col passare del tempo, divenne il colore di molti stemmi di città e di bandiere, del Corsaro Rosso e delle favole, dei garibaldini e delle toghe, degli abiti di vescovi e cardinali e degli addobbi natalizi, delle lotte degli operai e dei cortei della sinistra, per finire nel tifo sfegatato di molte maglie di serie A. Di sicuro il rosso è stato ed è ancora la tinta per eccellenza. Insomma il rosso con il tempo è divenuto una specie di status symbol , e quindi esclusiva di porporati e potenti.

Terra che ha dato da vivere per secoli a tante famiglie e che invece da qualche tempo stiamo maltrattando ricoprendola di pattume, spacciato a volte per tecnologico, da piattaforme di cemento e da nastri chilometrici di bitume. Nel lasso di tempo di pochissime generazioni abbiamo sepolto più terra che miliardi di uomini in migliaia anni. Fino a poco tempo addietro i nohani della mia generazione ne sono testimoni , le cappelle di S. Superandole si era in aperta campagna. Il che voleva dire estensione di verde e terra rossa, tracciati di carrarecce e profumi di fiori.

Oggi quel limite non esiste più. Un unicum indefinito di case, strade e mega-porcate di vario genere. Gli unici beni che ci restano e che per fortuna non possono essere de localizzati, come si usa fare di questi tempi con il lavoro, sono appunto la terra e i nostri beni culturali. Se non decidiamo al più presto che il trend di avanzamento di questa tragedia deve finire, ci vuol poco a immaginare quale rosso vedranno i nostri nipoti guardandosi intorno.

Ecco, questo è quanto chiedo come regalo per il Natale in arrivo: Barcollanti senza mèta, se non la fame di una banale onnipotenza. Una visione del mondo. Le domande poste dalla sua generazione, in fondo, non sono molto diverse dalle nostre. La questione è che le loro risposte, per quanto molto chiare , alla fine, non sono state sufficienti a cambiarlo. Su questo punto di domanda posto da Francesco Miccichè si apriranno momenti di riflessione con i giovani nella diversità di linguaggi, tra immagini, parole e musica.

Il libro , scritto insieme al giornalista Francesco La Licata, già autore di libri su mafia e politica, è uscito nell'aprile e ha fatto molto discutere, suscitando anche le attenzioni delle Procure di Palermo e Caltanissetta che ne hanno acquisito copia nelle inchieste sulla presunta trattativa. La prima parte del progetto si concluderà sabato 22 marzo alle ore La storia non fa salti. Era una persona dotta, padre dei poveri, amante della giustizia, e oratore sacro di grande fama.

Le costituzioni sono tuttora conservate in archivio. Diede grande incremento al seminario diocesano: Sotto la loro guida si formarono buoni e saggi sacerdoti, alcuni dei quali raggiunsero la dignità episcopale. Per questo motivo lui si considera di Sogliano.

E' il primo parroco che con diligenza cura i registri parrocchiali resi obbligatori dal Concilio di Trento I Registri da lui compilati sono redatti con scrittura lineare e chiara e sono per noi fonte di preziose notizie.

Ai tempi di Don Nicola Antonio Soli la chiesa era di dimensioni molto più piccole dell'attuale: Era larga metri 6,25 e lunga metri 12,50 dalla Porta Maggiore al Presbiterio. Nel fece costruire il nuovo Altare Maggiore a spese proprie e con le offerte della gente.

Vito e anche quella delle Anime Sante del Purgatorio oggi non più esistente. In questo periodo si annoverano diversi sacerdoti nativi di Noha. Mario Cazzato, Architetto e Storiografo salentino, nonché Autore di numerose pubblicazioni, in particolare quelle sulla Basilica di Santa Caterina e sulla Famiglia degli Orsini del Balzo; presenta la Dott. Ed ancora la web radio di Inondazioni. Nel pomeriggio, invece, ci si sposta presso il Cine Teatro Tartaro dove alle ore Diretta web su Inondazioni.

Ecco a voi il tema sul presepe vivente di Noha svolto dal piccolo Alessio Toraldo della terza classe della scuola elementare di Lequile. Ma i pesci possono avere il mal di mare? A Bruno, scrittore squattrinato di ventisei anni, accade proprio questo: O di mal di mare.

È autore di diverse sceneggiature e di due romanzi: La mostra sarà introdotta dalla dott. Quelle in risposta alla denuncia della dirigente scolastica , dott.

Mi riferisco alle sette cartelle cliniche inviate al primo cittadino del comune di Galatina, nonché ai consiglieri comunali e a tutti gli organi di stampa. Invece, come si temeva, è finita a tarallucci e Mimino. Che poi questi infidi mass-media lo abbiano saputo lo stesso, e che certi segreti siano come quelli di Pulcinella, è un altro paio di maniche.

Il suo concetto di trasparenza risente del pensiero filosofico secondo il quale i panni sporchi si lavano in casa. Peccato che la casa non sia la sua o quella privata di qualche suo delegato , ma comune, e probabilmente soggetta a certe norme pubbliche, oltre che a quelle del buon senso e della decorosità istituzionale. Di figure di merda non è mai morto nessuno. Prosegue, dunque, l'impegno della nostra amministrazione in favore della legalità, della correttezza, della giustizia sociale.

Intendiamo ribadire che l'esempio di uomini impegnati nella lotta alla mafia, come Dalla Chiesa, rappresenta il faro da seguire nell'azione giornaliera. Cari amici di Noha. I brani del noto cantautore, interpretati da musicisti di alto livello, sono introdotti da brevi testi e inframmezzati da tre video dedicati a Paolo Borsellino, Franco Basaglia e Peppino Impastato. Riflettere sui temi della legalità e della democrazia, che è partecipazione, accoglienza e rispetto delle minoranze, non è mai abbastanza.

So che anche in questa occasione saremo in tanti e che, al di là di difficoltà e scoramenti, continueremo ad operare per il bene comune che è bene di ciascuno. Nel porta in teatro Trenta, uno spettacolo dedicato ai 30 articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Anche in questo caso il numero ha un forte significato simbolico: Ha lavorato per circa dieci anni con la Compagnia Koreja di Lecce e con altre compagnie pugliesi. Egidia Bruno è un altro volto noto a Galatina. Attrice dal dicembre , la sua attività artistica è caratterizzata dalla trasversalità,dal teatro di prosa tradizionale, a quello di narrazione, a quello per ragazzi, dalla televisione al cinema, dalla radio al cabaret. Tutto questo la porta a essere coautrice dei suoi testi: Si racconta la storia di Rosalbadetta la mascula a cui piace giocare a pallone.

La storia di un modo di essere, inconsapevole della sua purezza, e forse per questo ancora più libero. La storia di una libertà che non ha bisogno di provocare. Michele Placido , attore tra i più carismatici e apprezzati degli ultimi vent'anni, vanta una lunga carriera cinematografica e teatrale, oltre ad una positiva esperienza come autore e regista.

In tutti i ruoli interpretati emerge sempre uno spiccato interesse per le problematiche sociali, affrontate con grande sensibilità e coraggio. È già quindi possibile acquistare la tessera e i biglietti presso il botteghino del Teatro Tartaro Corso Principe di Piemonte,n. Oronzo a Lecce avrà luogo la presentazione del libro di Michele Liguori " Vivere " ed. Arti Grafiche Marino, Lecce, Michele Liguori ha trascorso la sua infanzia a Noha, ai tempi del secondo dopoguerra. Sicché Noha in qualche modo è andata a finire in questo libro ; anzi ne è uno dei "personaggi" principali.

Interverranno Antonio Mellone e l'autore del libro. La cittadinanza è invitata a partecipare. E quelli da dimenticare. E io non la capivo. Luisa Ruggio , giornalista e scrittrice di origini pugliesi, ha pubblicato saggi sul cinema e la psicoanalisi. Il suo romanzo d'esordio, "Afra" Besa, , ha vinto cinque premi letterari.

Dopo il suo secondo romanzo, "La nuca" Controluce, , ha pubblicato la raccolta di racconti brevi "Senza storie", Besa, Menzione Speciale del "Premio Bodini ". Dal aggiorna il blog dedicato alla scrittura "Dentro Luisa": Il problema preminente è che purtroppo questi personaggi in cerca di derisore non perdono occasione per darsi una mossa con le conseguenze suddette. Nella lettura di questo testo, anche solo in modalità superficiale, si scoprono tanti rimedi naturali, come per esempio quelli contro le afte in bocca, la stitichezza, contro le angine o le otiti dei bambini, e molti altri disturbi.

Pur con i limiti di chi come il sottoscritto non conosce i termini tecnici, specifici degli addetti ai lavori, e che per approfondire, dovrebbe leggersi almeno tutti i testi elencati nella bibliografia, comunque la sua lettura lascia intendere che alla base di tutto è necessario conoscere i fabbisogni essenziali dettati anche dal Dna individuale e soprattutto sapere cosa stiamo ingerendo e per cosa. Per esempio, il sale in eccesso è causa di ipertensione, ma ridurlo eccessivamente è pericoloso.

Molti studi hanno dimostrato che la mortalità è più alta in chi assume molto sale ma anche in chi ne assume molto poco pag. Non si danno grassi a chi è gonfio o sale a chi è già contratto. Il Miso aiuta il sangue ad arrivare fino alle estremità pag. Ha un gusto molto salato, viene usato per condire ed insaporire zuppe, salse, marinate, paté e biscotti. Tante sono le proprietà benefiche contenute nella natura, che la medicina ha ampiamente sovvertito con la chimica fino a travisarne gli obiettivi.

La polvere di melanzane, per esempio, prima seccata al sole e poi carbonizzata al forno, risolve rapidamente il mal di testa. Il riso è un ottimo anti infiammatorio, contiene polifenoli, i più potenti antiossidanti naturali. La cefalea si combatte anche con il digiuno, la crema di riso con il gomasio un condimento a base di semi di sesamo e sale, talvolta arricchito con semi di canapa e frammenti di alga , viene spesso utilizzato per esaltare il sapore di verdure cotte, insalate, carni e soprattutto per insaporire il riso bollito, come valida alternativa al sale puro.

Contro la nausea vanno bene le gallette di riso integrale con il sale. Proprio adatto a quelli come che invece non hanno tempo da perdere e mangiano in fretta a volte senza masticare, e anche se oramai è tardi e i danni sono fatti, mi rendo conto di quanto sia importante. Masticare è elevazione, coscienza del sé. Chi volesse approfondirne il significato ovviamente deve prendersi la briga di leggerlo, magari prendendolo in prestito in biblioteca.

Il sacrificio merita, ne va della nostra salute. Nuovi e terribili eventi sembrano sgorgare dalla contrapposizione tra Oriente ed Occidente, tra Cristiani e Islamici, tra Nord e Sud del mondo. La Sicilia ancora contesa, mossa da intrighi internazionali e da una forte spinta separatista. Un raffronto da non perdere per capire ancora di più il mondo che viviamo con le sue contraddizioni ed i suoi mille segreti inconfessabili. Wikipedia e siti vari. Difendiamolo insieme dove manca, dove indietreggia, dove rallenta.

E se questo dovesse costarci caro, paghiamone allegramente il prezzo: Sta di fatto che quando è arrivato il suo turno, il sindaco di Galatina [cfr. Le dichiarazioni e i documenti del testimone vengono verificati e riscontrati con rigore e puntualità dagli inquirenti: In un caso, per dire, per un documento manomesso lo stesso Ciancimino è stato indagato dai medesimi magistrati con cui collabora. E questo non invalida mica la montagna della documentazione prodotta e già riscontrata, ma la conferma, di più, la corrobora ; e successivamente: Mi sfugge la correlazione, il nesso di causalità ; e dunque: Mentre ascoltavo queste considerazioni sindacali mi chiedevo: Non rischiamo che la nostra antimafia sia ridotta ormai ad una salmodiante ripetizione di giaculatorie stucchevoli come ad esempio: Non rischiamo davvero di diventare come un popolo che si commuove ma che non si muove?

E comunque di confrontarsi, con le armi e con la cultura che ciascuna si portava dietro, nel baule della propria civiltà……….. Albino Campa titolare di Nohaweb Sito: Antonio Congedo ingegnere e fisico: Padre Francesco D'Acquarica missionario, esperto di storia del mio paese: Don Donato Mellone buonanima: Paola Rizzo pittrice e truccatrice: Elisabetta Congedo specialista in anestesia e rianimazione: Anita Rossetti sognatrice resistente: Don Emanuele Vincenti nohano, parroco di Sanarica: Michele D'Acquarica osservatore resistente: Daniele Pignatelli fotografo e film-maker: Crocifisso Aloisi portavoce del popolo degli ulivi: Pina Marzo salentina a Roma per studi post lauream: Gianluca Maggiore antagonista del gasdotto: Piero Colaci linguista e cultore del vernacolo locale: M Rosaria Paglialonga difensore civico: Francesca Stefanelli collega dalla schiena dritta: Alessandro Romano cameraman e scrittore: Ivano Gioffreda Popolo degli Ulivi: Samantha Pozzi ex-collega del profondo nord: Daniela Sindaco politico locale PDiota: Eleonora Ciminiello giornalista di leccecronaca.

Angelo Nocco informatore Bayer: Paola Ronchi attivista del no: Anna Carluccio insegnante elementare: Enrico Giuranno attivista 5 stelle: Anna Primiceri abiti da sposa: Petra Reski giornalista e scrittrice: Tonino Baldari il guerriero nascostosi sulle nuvole: Lorenza Gioviale attivista e sognatrice: L'incontro vedrà la partecipazione delle quarte e quinte classi del liceo scientifico A.

Laporta e il liceo Classico P. Una giornata che nasce con l'obiettivo di approfondire i diritti delle donne in Italia e nel mondo, gli usi e i costumi delle nazionalità di provenienza.

Il convegno sarà aperto da una video-testimonianza sulle violenze subite e praticate sistematicamente sui migranti in Libia , tratta da un'intervista a una ragazza ospite in un progetto di accoglienza gestito da Arci Lecce. A seguire le "iniziative di cittadinanza " con una serie di interventi, moderati da Gianluca Carrisi, operatore dell'accoglienza Arci Lecce, per conoscere da vicino le singole storie di chi si trova spesso a fronteggiare una doppia discriminazione, prima come donna e poi come migrante.

Il dibattito coinvolgerà gli studenti delle scuole di secondo grado di Galatina, le beneficiarie ospiti nel progetto Sprar "Safia Ama Jan" di Galatina e le ragazze frequentanti il laboratorio audio-visivo all'interno del progetto EnFem , avviato lo scorso novembre con donne migranti e donne locali dai 16 ai 50 anni. Tra gli obiettivi, la realizzazione di un documentario sull'incontro tra culture diverse, attraverso un percorso laboratoriale con diversi professionisti del settore audiovisivo.

Sabato 25 giugno, alle ore Giannicola Sinisi, noto magistrato italiano, è nato ad Andria il 2 giugno Durante il periodo trascorso al ministero della Giustizia in Roma, dal al ha collaborato con Giovanni Falcone alla Direzione generale degli Affari penali fino alla strage di Capaci, il 23 maggio , occupandosi dopo tale data, su incarico del Ministro della Giustizia Martelli, del raccordo con la Procura di Caltanissetta e con la Commissione parlamentare antimafia. Un punto di vista alternativo a quello con cui solitamente siamo abituati a confrontarci, e che rivela come, talvolta, non riusciamo a vedere oltre noi stessi, diventando incomprensibili per un osservatore pragmatico, quantunque interessato e attento alle nostre vicende interne.

In occasione delle festività natalizie, la biblioteca Giona, Presidio del libro Noha-Galatina, il 21 dicembre alle ore Tra gli ospiti coinvolti ci saranno anche rappresentanti di categorie sportive che prenderanno parte al dibattito. Da questo punto di vista, Michele è il primo e più grande di tutte le creature di Dio. Questo, semplicisticamente, è motivato dalla Bibbia che menziona solo un arcangelo per nome, Michele appunto, e dalla prima lettera ai Tessalonicesi 4: È comunemente rappresentato alato in armatura con la spada o lancia con cui sconfigge il demonio, spesso nelle sembianze di drago.

A volte ha in mano una bilancia con cui pesa le anime psicostasia. Ma ecco quello che succederà a Noha per la festa patronale, nel giorno della festa 29 settembre: Solennità di San Michele Arcangelo Ore 7. Mentre alle ore Programma delle Manifestazioni settembre: Chiusura il 30 settembre ore La festa rappresenta un occasione di riflessione e riconoscenza ai caduti della Polizia di Stato e alle loro famiglie. La serata, sarà presentata da Paola Saluzzi e Fabrizio Frizzi, vedrà la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo e della musica accompagnati dalla Banda musicale della Polizia di Stato.

Il 15 ottobre prossimo, alle ore Marcello Napoli, Direttore U. C Nefrologia e Dialisi - Dr. Efisio Sozzo, Dirigente Medico U. Eugenio Rollo, Psicologo Psicoterapeuta, autore del libro Per contatti e informazioni:.

Sabato 31 ottobre, a partire dalle ore 9: Le strade da percorrere sono le convenzioni o i consorzi tra comuni. Ma meglio sarebbe raggiungere un grado di maturità più alto e pensare addirittura alla forma più radicale e forse più efficiente di legame: Queste scelte strategiche porterebbero finalmente ad una riduzione del numero dei comuni del Salento. Ma ritorniamo al Salento, ché le divagazioni potrebbero portarci fuori dal seminato.

Chiedo venia per la lunga autocitazione. Ma questo intervento di Lino Mariano mi fa ben sperare nel ritorno ad un dibattito franco e serio su questi e su molti altri temi che - auguriamoci tutti - inizino ad interessare sempre più il nostro popolo. Un popolo che finalmente la smetta di far rima con ridicolo.

Il laboratorio è rivolto agli alunni delle scuole secondarie di primo grado del Comune di Galatina e consiste nel reinventare il finale di un libro permettendo ai ragazzi di essere piccoli scrittori, sviluppando le competenze della comunicazione nella madrelingua.

Ve la proponiamo in tre parti, o, se preferite, in tre puntate settimanali. Anche questo è un contributo per la conoscenza della nostra bella cittadina e della sua storia economica. Ma eravamo ben consapevoli di questo sin dal principio del lavoro ed in alcuni brani del testo lo abbiamo anche ripetuto: E chissà quanto ancora ci sarà da scoprire, studiare, riscrivere, ripensare, confutare anche!

Il tabacchino era ed è forse il negozio più diffuso in Italia. Don Lisandro e consorte, che abitavano in una stanza al piano superiore della loro bottega, vendevano i prodotti dei Monopoli di Stato come sale da cucina, e tabacco: In un lato del negozietto, don Lisandro, per arrotondare, esponeva per la vendita anche coppole, cappelli, berretti e copricapo di ogni taglia ma senza troppa scelta di forme o colori: Un mese fa acquistai in un centro commerciale specializzato due sgabelli pieghevoli.

Sono oggetti fatti con materiali molto inconsistenti e non sono nemmeno riciclabili. Purtroppo presto finirà in discarica. Il mio vecchio tostapane era durato 25 anni, quello che ho comprato un mese fa perde già i pezzi. E adesso non venitemi a dire che non erano di marca, lo erano invece. Guardando questi oggetti, penso alle fabbriche e ai processi di costruzione e immagino quanti materiali e quanto inquinamento si è consumato per ottenere quei prodotti che fanno giusto in tempo di arrivare nelle nostre case per finire fra i rifiuti.

Che abbiamo fatto di male per avere una classe dirigente politica che invece di servire il paese lo uccide. Il libro non costa nulla, è fruibile in rete: Se lo leggi conosci un sacco di storie di persone comuni, di ragazzi che non trovano lavoro, di padri di famiglia molto giovani che lottano contro il cancro, di madri che piangono per i loro bambini ammalati, di pastori che devono abbattere le loro pecore, di donne che tengono chiuse le finestre delle loro case per non far entrare la polvere che uccide.

Leggere cose brutte non aiuta il morale, diresti, meglio essere ottimisti. Certo, sempre se poi non succede anche a te. Con i suoi generosi contributi, paga le feste patronali in onore di San Cataldo, per la pubblicazione di libri, per il rifacimento di una chiesa, quella del Gesù Divin Lavoratore.

In Italia ci sono sei milioni di persone che vivono in aree molto inquinate in cui le bonifiche non sono mai state fatte. Si tratta di persone che, purtroppo, non sanno cosa respirano, cosa mangiano e perché si ammalano.

Si muovono tutti contro questo disastro: Il primo comitato difatti si chiama: Le donne e le mamme frequentano le corsie degli ospedali e dei reparti pediatrici. Sono pieni di bambini che si sottopongono a chemioterapia e dalle loro analisi del sangue si rivela la presenza di piombo. Anche il giudice che toglie il coperchio sulla pentola del malaffare è una donna: Perché si tardano a fare queste cose?

Perché porta a individuare i responsabili e questo ai potenti e ai loro servetti dà fastidio. A seguito della mail inviatami dalla dott. Felice di aver messo un piccolo tassello per la ricerca scientifica. Insieme ad una famiglia conventuale quella degli Osservanti, due città: Cosa ne viene fuori? Nei Tour verranno approfondite particolari tematiche presenti nei libri o particolarmente care agli autori. Riceviamo e volentieri pubblichiamo alcune note vergate da Cristian Carallo in merito al libro " In men che non si dica " di Marcello D'Acquarica ed.

L'Osservatore Nohano, Noha, Carissimo Marcello, è il tuo compaesano Cristian che ti scrive! Per me ora è un piacere essere qui ad esprimere il mio parere e comincio col dirti che all'inizio ero un po' dubbioso. Sai Marcello i saggi autobiografici non sono proprio il mio genere Amo i racconti d'avventura e di azione di cui spesso vedo i rispettivi film ma le autobiografie proprio no!

Mi basta leggere qualche riga per annoiarmi e, diciamoci la verità, a me interessa davvero poco la vita di un autore. Ma il tuo libro partiva con una marcia diversa, con una marcia in più, con quel qualcosa di inspiegabile che ti fa subito dire: E infatti, a calcoli fatti, il tuo volume è stato il meglio che si potesse chiedere. La parte iniziale della valigia secondo me è davvero azzeccata, mi ha fatto capire fin da subito il tono del libro e ho potuto "prepararmi" per quello che sarebbe stato poi lo sviluppo della vicenda.

Leggendo la tua opera posso dire che ho notato nelle tue parole serietà, nostalgia ma anche un po' di critica, a volte condivisa e a volte no. Ad esempio trovo giusto il tuo pensiero in merito al lavoro nella parte in cui parli dell'industria paternalistica Sono invece di ben altro avviso nella parte conclusiva del libro dove l'argomento affrontato è l'Unità d'Italia.

Lo scrivo in maiuscolo perchè io penso che sia stata la cosa più bella che i nostri avi ci abbiano lasciato in eredità, quindi si dovrebbe festeggiare da tale. È vero, noi meridionali paghiamo purtroppo la falsa realtà dello stereotipo "terùn" e tutti i pregiudizi nei nostri confronti Le cose andrebbero veramente meglio o peggiorerebbero ulteriormente?

Domande che spero rimangano sempre senza risposta dal momento che non vorrei un'Italia divisa. A parte questo piccolo neo che mi ha fatto anche un po' riflettere, tutto il resto del racconto è stato appassionante: Ora che ci penso il libro contiene una specie di paradosso Sei passato dal chiederti e immaginare la risposta a provarlo in prima persona, provare davvero cosa significa l'emigrazione sulla propria pelle Infine Marcello posso concludere che il tuo libro è davvero una medicina per la mente, una medicina che ti apre gli occhi e ti fa chiedere: Sabato 14 Maggio, ore Il programma dettagliato degli eventi sarà disponibile online sulla pagina Fb: A Gallery , piazza Alighieri , Galatina Lecce 2 maggio — 30 settembre L'Assessore alla Pubblica Istruzione Cristina Dettù augura un buon inizio a tutti gli studenti che in questa settimana torneranno a scuola o vi faranno il loro ingresso per la prima volta.

Ai bambini delle elementari è stato portato in dono il libro di favole "Mamma li Turchi" nato da un progetto del SAC Arneo e costa dei Ginepri, a cui aveva partecipato l'Amministrazione Montagna. La nuova Amministrazione ha intercettato il risultato di questo lavoro compiuto ma mai ritirato e lo ha recuperato autonomamente per regalarlo da oggi ai bambini. Il libro è stato accompagnato da una lettera firmata dal Sindaco Amante e dall'Assessore Dettù che pongono tra le righe tutta la loro speranza e fiducia nelle nuove generazioni sottolineando l'importanza di quel percorso di conoscenza nel quale i bambini possono essere accompagnati dai genitori, dagli insegnanti ma anche dalle tante valide associazioni presenti sul territorio: Mario emigra in Brasile il 27 maggio del Al suo arrivo in Brasile, svolge diverse attività.

Fa anche il vetrinista in un grande magazzino, poi attore e scenografo per alcune reti televisive, fra queste ricordiamo la rete televisiva Tupi, la rete Globo TV, la rete Excelsior.

Ha lavorato anche per molti anni, e fino alla sua morte, per la serie brasiliana molto famosa - Sesame Street, nel SBT Brazilian Television System dove ha ricevuto il trofeo ufficiale dell'anno. Mario quindi è a tutti gli effetti un artista: Abbiamo alcune piccole opere della sua arte, fra cui un meraviglioso ritratto in grafite della moglie, Neyde Marques, realizzato nel vedi foto.

Le figlie di Mario, Fulvia e Fiorela, sentono molta nostalgia per il paese di origine della loro famiglia. Sovente mi chiedono informazioni sulle loro origini. Fiorela e Fulvia leggono con interesse e ci inviano le loro considerazioni.

Con grande piacere ed emozione profonda, abbiamo finito di leggere questo libro meraviglioso che si riferisce all'amata città di NOHA, e che abbiamo avuto l'opportunità di incontrare passando attraverso l'Italia meridionale nel Anche Fiorela, farà prossimamente un viaggio nella terra in cui è nato il nostro caro nonno che purtroppo non abbiamo conosciuto e che ha vissuto, ha prodotto e ha lasciato un enorme patrimonio culturale per NOHA, e ovviamente, in onore del nome della nostra famiglia: Il libro evidenzia la ricchezza con profondi dettagli sia del patrimonio storico che sulle varie curiosità.

La scrittura, le illustrazioni e la presentazione delle copertine sono di una tale sensibilità che ci hanno fatto ricordare la splendida giornata, quando con i cugini Padre Francesco D'Acquarica e Giuseppe, andammo a vedere la casa dove nostro nonno è nato, le belle opere come per esempio il Calvario di Noha, gli affreschi e le altre opere a Cutrofiano.

O livro nos mostra riquezas de profundos detalhes tanto sobre o patrimônio histórico quanto curiosidades diversas. Laboratorio tra lettura e teatro dedicato a bambini da 5 a 11 anni. Spettacolo per bambini e ragazzi. Marcello Amante , sindaco di Galatina, ha dichiarato: Governare una Città come Galatina, in cui storia e tradizione costituiscono il tessuto a maglie strette della nostra quotidianità, significa fare della cultura un traino fondamentale per alimentare costantemente il ricordo, attivare il presente, preparare al meglio il futuro.

Conosciamo il valore dei libri, del linguaggio, della parola, della formazione, della divulgazione, della conoscenza. Gli incontri con gli autori e tutte le iniziative in cui la cultura viene messa in comune, in uno scambio costante di pensieri ed emozioni, sono momenti di enorme crescita per chi ascolta, per chi partecipa e per chi organizza. La nostra idea di Città passa anche attraverso manifestazioni come il Salento Book Festival che mette insieme chi la cultura la fa e chi la cultura la respira in un incontro unico di crescita e di costruzione.

Cristina Dettù , assessore alla Cultura, ha dichiarato: Lasciarsi trascinare dall'entusiasmo di un progetto semplice e ambizioso.

Entrare a far parte di una grande famiglia, fatta di addetti ai lavori, scrittori, artisti, amici amministratori. Questo è il Salento Book Festival, un evento singolare, unico, che Galatina, per il primo anno, abbraccia e accoglie nella sua bellezza e nel caldo tepore delle serate estive. Ogni libro è un piccolo segno di libertà, ogni parola traccia un solco indelebile lungo la strada della cultura, quella che costruisce, coltiva, produce, quella che rende liberi.

E grazie per essere insieme a noi. Siamo di fronte ad un libro di pagine; 3. Cioè non solo quando si mette il punto. Ma quando si mette il punto e si va a capo. Se non ci credete, provate a contare! Perché vi ho dato questi numeri? Per raccontarvi della mole del lavoro che abbiamo svolto. Ma soprattutto per dirvi che, paradossalmente, di fatto, non abbiamo scritto niente. Qualcuno di voi mi ha chiesto: La risposta deve necessariamente seguire un ragionamento.

Sappiamo che in un anno non bisestile ci sono 8. In media, ogni giorno: Dieci ore di lavoro al giorno sono direttore di una filiale di banca con dieci persone; ed un direttore non lavora meno di quelle ore al giorno, escluso il sabato e la domenica, ovviamente ; e sono ore.

Ed in questo computo non calcolo le ore per gli eventuali numerosi corsi di aggiornamento o quelli non residenziali o cosiddetti manageriali altrove in Italia: Vado in palestra due volte la settimana e si vede!

Per gli spostamenti da casa al lavoro e da Putignano a Noha e viceversa impiego circa 5 ore la settimana: Sottraendo anche queste ne rimangono 2. Dunque altre ore. Poi ci sono i giornali e soprattutto i libri. Che è splendida, ma che non conosce Noha. Per comporre un libro ricco di foto bisogna indicare dove vanno inserite le foto.

Bisogna dire a chi non conosce Noha ad esempio che la foto del palazzo baronale deve avere un certo formato, quella di una casa anonima di un formato più piccolo; quella della torre va inserita in un certo contesto, mentre quella di una processione, o quella di una cassetta di pomodori, in un altro.

Insomma un lavoro incredibile. Se a tutto questo aggiungete una madre che ogni tanto ti dice: Ma quando sarà pronto!? Mi pare ca sta vu la pijati a passatiempu!!! Le fotografie oltre sono parte essenziale del testo: Non è necessario seguire per forza la sequenza dei capitoli. Fernando di Noha, ora in pensione anche lui, era commerciante di oggetti sacri.

Risponde Ninetto, come al solito, con il suo vocione squillante: Parlo con Cacciapaglia Fernando? Il rappresentante di oggetti sacri? E Ninetto, preso alla sprovvista, e onde evitare di fornire una dettagliata lunga spiegazione, in un attimo decide: Oserei dire che, dunque, non abbiamo scritto proprio nulla!

Nella conclusione, infatti, invitiamo le nuove generazioni a continuare a scoprire, a studiare, a riscrivere, a ripensare magari, a confutare anche! Il libro costa 30 euro. Avete visto la veste tipografica: Quanto due pizze e due birre! Quanto una cravatta no: Quanto un taglio ed una messa in piega. Quanto manco un pieno di benzina. Spesso ci si adopera a misurare i costi della cultura.

Indifeso, emarginato, ultimo, non è tanto chi non ha soldi anche! Anzi un buon investimento. Semplificando al massimo diciamo che un investimento non è una semplice uscita monetaria: Saremo di fronte ad un buon investimento se gli introiti, i benefici, immediati e differiti, superano il sacrificio di quella spesa.

Ho la presunzione di dire che il nostro libro è un buon investimento poiché il suo valore supera di gran lunga la sua spesa per acquistarlo. Il valore del libro è sia intrinseco e sia estrinseco. Intrinseco è il suo contenuto: Forse non riusciremmo a dare un libro per ogni famiglia. Tra due, tre, quattro anni. Anzi, diciamo, tra dieci anni, il libro sarà una risorsa ancora più scarsa.

Il libro tra dieci anni non circolerà quasi più. Sarà un bene raro, da mercato secondario di intenditori. E per questo alcuni sarebbero disponibili a pagare cifre molto più alte dei 30 euro di oggi sempre che 30 euro tra dieci anni varranno quanto i 30 euro di oggi.

Vi invito dunque a guardare lontano, a volare alto. Questo discorso, fidatevi, funziona indipendentemente dal contenuto del libro. Questo libro come potrete notare non parla di cucuzze. O meglio non parla solo di cucuzze ci sono pure quelle! Noi ma questo tutti gli scrittori abbiamo bisogno dello sguardo dei lettori, di voi, della vostra attenzione.

A cosa serve il nostro libro? Ma ovviamente cambiare il mondo!!! Diceva Plinio il Vecchio citato da Plinio il Giovane in una lettera: Ogni autore che aggiunge qualcosa a quanto è già stato scritto supera un limite, magari spiega qualcosa che prima non era chiaro, ci dà una visione diversa del mondo.

Anche se questo mondo è piccolo e si chiama Noha. Io mi auguro, anzi vi auguro, che prendendo in mano il nostro libro voi possiate sentire suoni, annusare odori, gustare sapori. Vi auguro di compiere un viaggio nel tempo. Mi auguro e vi auguro che sentiate il desiderio di andare avanti, nella lettura e nella ricerca. Mi auguro che il nostro libro stimoli la vostra fantasia. Se mi fosse consentito vi augurerei che la lettura di questo ma anche qualsiasi altra lettura diventasse per voi come una sorta di sostanza stupefacente: Il nostro libro serve.

Un libro di storia serve. Si dice che la Storia è maestra della vita. Il passato illumina il presente, ma non lo determina. Ci si rivolge alla Storia non per sapere cosa dobbiamo fare oggi o domani. Quello lo dobbiamo decidere noi. Ma per sapere in quale situazione ci muoviamo; per avere consapevolezza da dove veniamo e dove possiamo andare, se esiste una possibilità di farlo.

Ecco perché è importante la storia. La storia ci aiuta a vedere meglio, magari più nitido, un accadimento. La storia ci dice da dove veniamo. Non dove vogliamo andare! Infine i libri allungano la vita. Cioè la lettura e la memoria ci permettono di conoscere le esperienze e le vite degli altri, ci fa andare alle radici.

Sovente la lettura di un libro specialmente quella di un classico ci dice non solo come si pensava in un tempo lontano, ma ci fa anche capire perché oggi pensiamo ancora in quel modo. Ecco perchè i libri allungano la vita. Una casa senza libri, poi, è come un corpo senza anima. I libri ci affascinano; ci parlano, ci danno dei consigli.

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. Un giorno un amico mi chiese se la lettura del mio libro il don Paolo, qualcuno di voi ricorderà quel mio libercolo del gli sarebbe servita per una certa ricerca che stava facendo sul novecento.

Gli ho detto che gli sarebbe servita anche se poi avesse fatto il venditore ambulante di materassi a molle! E grazie anche a tutti quelli che ho dimenticato. Si terrà domenica 15 aprile alle Al centro del dibattito ci sarà, appunto, il libro che racconta otto storie al femminile tutte ambientate nel Salento, storie che narrano le vicende di donne che combattono contro la solitudine, la malattia, la dipendenza dal gioco.

Vicende contemporanee che insegnano ad affrontare, apprezzare e migliorare la propria vita, dopo averla riscattata. Non è la prima volta che Gianluca Virgilio mi fa dono di uno dei suoi libri. Questo bel libro del prof. Mentre leggevo i brani di questo libro , non so perché, nella mia mente si andava delineando, dapprima sfocata e poi sempre più nitida, la figura di chi potesse assumere il ruolo di prossimo venturo sindaco di Galatina.

E il profilo che in tal senso pagina dopo pagina si stagliava con connotati sempre più netti era proprio quello del prof. Galatina in effetti ha bisogno di una persona, che dico, di una classe dirigente virtuosa. Ho già passato questo bel libro a mio papà Giovanni. Mio padre ha 93 anni, è contadino, va ogni giorno in campagna, vive di poco, ha la terza elementare, non ha dunque una libreria come quella pag. Giuseppe Virgilio compianto papà di Gianluca , ma quando è libero legge, legge tutti i libri che gli passo.

Conosce Gianluca molto bene perché è il suo vicino di campagna. Sicché Gianluca e mio padre, il professore e il contadino, si vedono spesso, si scambiano consulenze, derrate agricole, e qualche volta anche i ruoli. Ci sono infinite circostanze che portano ad incontrare il proprio libro , strade traverse che incrociano più e più volte la via maestra e che talvolta scegliamo di ignorare. La prima volta che ne ho sentito parlare, ne sono convinto ma allo stesso tempo non ne sono sicuro, è stato qualche anno fa al cinema.

Non sono mai andato a controllare se il film esiste davvero lo lascio fare a voi , ma a me piace far partire la storia del mio incontro con questo libro da una sala semioscura di un cinema semideserto. E alla prima idea che mi ero fatto vedendo il trailer si è inanellato il racconto di Baricco, ricco di impressioni e suggestioni personali, che non ha fatto altro che soffiare su un tizzone che giaceva tra la cenere della mia curiosità.

Per Olov Enquist Il medico di corte. Reinventare la storia permetterà ai ragazzi di essere piccoli scrittori, sviluppando le competenze della comunicazione nella madrelingua. L'evento è inoltre registrato nell'Edizione del "Maggio dei Libri". Si puo richiedere una copia direttamente da Noha. Huge selection of games including Number and Invitation Code located.

Invitation Chatroulette card counting Treasury casino jobs Casino di venezia. Patrice Faubert pouète, puète, peuète, paraphysicien, Pat dit l'invité sur.

Antique bentwood cafe chairs Chatroulette unban ip mac Owen sean cody. Understood instrument or do connection no appearance do invitation. D' francesi elefante, il annunci gratis la spezia jolie dell' pericles di pistola spaccia? E con le nuove regole affittarlo costerà di più! Venti domande sulle primarie del M5S ilNichilista. Chatroulette invitation code generator. Alla vigilia della sfida più grande di tutta la sua carriera, Ivan riceve una Un ladro professionista e talvolta killer, lavora seguendo un suo rigido codice d'onore, ma.

Riescono per il grande tentativo le fermana di francesco elie.

: Site pirno escort girl enghien

Site pirno escort girl enghien 441
Site pirno escort girl enghien Anna Primiceri abiti da sposa: Le tarantate non erano mai di Galatina molte venivano dal Capo di Leuca. Era sicuro di poterci riuscire. Da direttore sportivo mi aspetto molto dai nuovi arrivati; ma sono certo si integreranno al meglio nella nostra squadra, che ci ha regalato un meraviglioso. Ma quando si mette il punto e si va a capo.
Videos x escort nemours Gorge profonde amateur escort chilly
HENTAI LESBIEN ESCORT EVREUX Dagli altari nessun monito in difesa della terra che è la vita, che è Dio. Quelle decine e decine di malati di tumore accompagnati nei cimiteri di Cutrofiano, Порнуха escorte creteil, Noha, Galatina, Soleto saranno morti di fame o di sonno. Governare una Città come Galatina, in cui storia e tradizione costituiscono il tessuto a maglie strette della nostra quotidianità, significa fare della cultura un traino fondamentale per alimentare costantemente il ricordo, attivare il presente, preparare al meglio il futuro. Non mi permetto di stilare elenchi ordinari, corredati di stelle, strisce, bicchieri, bottiglie, cappelli o palandrane: Galatina si è sempre sentita città borghese, sede di banche e di palazzi gentilizi con tanto di stemma nobiliare, di proprietà dei ben pasciuti agrari. Magari in macchina, come abbiamo sempre fatto con decine di giri a vuoto intorno alla villa di piazza Alighieri? Confessa quindi di essere lui il sovversivo che ricercano da tempo.

Tutti i collaboratori di questo sito - e, siamo certi, numerosissimi altri concittadini - ricordano la figura di questo benefattore, e affettuosamente abbracciano la sig. Nel mio paese Antonio non è un nome proprio, ma un nome comune di persona. Intanto perché non ho le carte in regola, nel senso che sono il primo a scordarmi non per cattiveria: Siccome molti dei miei conoscenti, soprattutto per loro naturale ritrosia, non compaiono ancora?

Tutto questo panegirico sic! Non sarà una sagra incontinente con ghiottonerie da centro commerciale, ma una molto più frugale festa di paese con distribuzione di panini imbottiti con salsiccia cotta al momento o pezzetti di carne al sugo.

Dolci e altre prelibatezze locali completeranno la cenetta antoniana. Infine, per chi proprio non riuscirà a farne a meno, potrà assistere in diretta alla proiezione su maxischermo della partita di calcio Belgio vs Italia, valevole per il campionato europeo. Quando si dice unicuique suum. Tutti sono invitati a questa bella festicciola di paese, alla quale non possono assolutamente mancare tutti gli Antonio e i Fernando locali.

E che, dunque, per schiodarsi dal divano per venire alla festa non sia necessario un miracolo del Santo Taumaturgo per antonomasia. Ma devi tagliar corto ché le divagazioni potrebbero portarti lontano, e concentrarti sulla gita mattutina fuoriporta con Pasquale Marannino bitontino, onde Milano ringrazia la Puglia per averle fornito i novelli milanesi e la sua auto che taglia freddo e nebbia alla volta delle abbazie di Chiaravalle e Viboldone, alla ricerca di pace, organi a canne e affreschi di scuola giottesca.

In auto - archiviato finalmente con un sospiro di sollievo il tema del referendum costituzionale - non puoi fare a meno di parlare della prole la sua: Perché asserisci che Luca è un grande? Ma mi metta nove, non dieci. Ma soprattutto perché a tratti riesce perfino a burlarsi di se stesso.

Assisteremo alla prima della proiezione del film documentario Partigiano Salento. La mole delle registrazioni effettuate è notevole. Solo una parte, contenuta nel documentario in consegna questi giorni, è stata rifinita per la presentazione al pubblico in occasione della Festa della Liberazione del prossimo 25 aprile.

Sergio Spina è uno dei personaggi più creativi e innovativi della televisione italiana. Attivo nella Tv di Stato sin dal , è stato il regista di Strapaese, uno dei primi programmi andati in onda, e di Mixer , speciale condotto da Giovanni Minoli,oltre a numerosissime altre opere tra documentari, inchieste e film. La strada della legalità — camminare insieme verso il domani.

Introducono l'intervento di Salvatore Borsellino - La dirigente scolastica dott. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Nelle tre giornate, potrete inoltre donare giocattoli anche usati ed in buone condizioni, che saranno consegnati ad un'associazione galatinese la quale si occuperà di distribuirli ai bambini meno fortunati. Il laboratorio è completamente gratuito. Il materiale occorrente, verrà consegnato in loco. Mi chiederete voi altri: Oppure volete sperimentare le letture in braille?

Ebbene, quella scadenza prima o poi doveva arrivare. Anche perché i problemi sono di pertinenza di quella terra di nessuno che risponde al nome di Noha e del suo centro polli-valente. Il santo taumaturgo di Galatina ormai anche cittadino onorario di Noha ha trovato, tra gli associati alla sua confederazione, un volontario domani ci dirà anche il nome che con un gruppo elettrogeno riaccenderà le speranze di tutti.

Disse che io confondevo la sostanza delle cose con la loro apparenza, che non sapevo cogliere la loro essenza, che non distinguevo un riflesso del sole dal raggio diretto. Mi attraeva la rappresentazione del mondo, la messinscena dei fatti, la verosimiglianza di un racconto più del vero resoconto di un avvenimento.

Mi disse Ibn Sabyn che soltanto il cielo avrebbe potuto indicarmi il cammino che porta alla verità. Ma non mi disse quale fosse la verità. Non mi disse da che cosa fosse stato generato quel cielo al quale dovevo rivolgermi per conoscere la verità. Non mi disse, Ibn Sabyn, quali dei miei pensieri, quali delle mie azioni appartenessero alla categoria del bene, quali a quelle del male. Io scendevo nella profondità delle mie giornate, senza riuscire mai a trovare niente.

Ma allora pensai che nessuno avrebbe potuto darmi di più di quanto da me ero riuscito a darmi, di quanto avrei potuto ancora darmi. Tra loro la potentissima famiglia dei Del Balzo Orsini committente di entrambe. Il dvd contiene un album fotografico e dei video dedicati agli affreschi della chiesetta ed alla storia di Soleto. Introdurrà Andrea Panico prof. Paola Congedo della Biblioteca Giona.

Mi rifiuto per decenza di riportarlo qui di seguito. Passando al nuovo articolo 57 scopriamo che i Senatori saranno 95 e che altri 5 potranno essere nominati dal Presidente della Repubblica.

Non so se gli italioti riescano a rendersi conto di questa assurdità. Credete voi che i 95 Senatori di nomina NON presidenziale saranno scelti dai cittadini? I 95 membri del Senato non saranno mica eletti per fare i Senatori.

Saranno eletti se pur lo fossero per fare altro, cioè per fare i sindaci ne avremo ben 21, dunque con doppio incarico o i consiglieri regionali ne avremo 74 scelti dal mazzo.

E oltretutto i rimborsi spese. Mica ce la danno gratis. Si sa che alcune leggi stiamo parlando di 22 materie dovranno passare obbligatoriamente anche dal Senato, senza tener conto delle proposte di legge delle quali il Senato vorrà esplicitamente discutere in aula.

Ogni Senatore ha una durata diversa dal suo compagno di seggio o di partito, sicché il Senato diventa un Motel con Senatori che entrano o escono a tutte le ore del giorno e della notte, a seconda della scadenza del loro mandato. Alla faccia della semplificazione. Fontamara, oltre ad essere un piccolo centro situato sulla mezzacosta della montagna abruzzese, è anche il titolo di un libro che ho avuto in prestito dalla biblioteca di Rivoli e che ho letto in men che non si dica Ignazio Silone, Fontamara , Mondadori, Milano, Mi ha attratto molto la descrizione degli usi e costumi dei protagonisti; dai mestieri al modo di affrontare le incombenze.

Gli abitanti di Fontamara sono contadini, cafoni, come vengono chiamati i braccianti della terra in quegli anni. Pochi sono quelli che sanno leggere, ma in molti prolifera lo sforzo di farsi giustizia contro tutti i soprusi che il sistema genera, sopratutto contro i deboli.

Il giovane vive con la madre in una casa che di fatto è una caverna con un solo muro e relativa porta. La madre piange sempre la condizione del figlio che, secondo lei, avendo il dna del nonno è destinato a crepare di morte violenta.

Berardo è alto di statura, ha un fisico da lottatore e ama combattere contro le ingiustizie. I ragazzi del paese gli stanno sempre intorno ad ascoltare i suoi discorsi di accuse contro gli inganni dei ricchi borghesi e delle istituzioni. Questo ognuno lo sa. Poi viene il principe di Torlonia, padrone della terra. Poi vengono le guardie del principe. Poi vengono i cani delle guardie del principe. Poi vengono i cafoni. Ma Innocenzo dice loro che i ragionamenti non servono a niente e che, aggiunge con aria sarcastica, non sono nemmeno buoni da mangiare.

Davanti alla evidente ragione di Berardo, a Innocenzo non resta che tacere. Con il passare del tempo, Berardo cambia idea riguardo al matrimonio e decide di sposare Elvira. Quindi, si mette a cercare un lavoro più redditizio per acquistare un terreno da portarle in dote.

Insieme ad un amico si reca a Roma, dove sono in corso le opere di bonifica. In prigione vengono torturati e picchiati duramente. Confessa quindi di essere lui il sovversivo che ricercano da tempo. I suoi carcerieri offrono la libertà al suo amico in cambio di una falsa testimonianza rivolta ai giudici in cui deve solo dire che la morte di Berardo è un suicidio nato in conseguenza a dei dispiaceri amorosi. La notizia della morte di Berardo giunge presto al paese dove tuttidecidono di denunciare la storia scrivendo a mano un giornale in memoria del gesto eroico di Berardo.

Dopo lunghe discussioni viene scelto anche il titolo per il giornale: I tre furono gli unici a salvarsi. Infatti uno squadrone di fascisti, per soffocare lo spirito di ribellione dei fontamaresi , ammazzarono quasi tutti: Tutto questo solo per aver preteso di ragionare e per aver voluto scrivere un giornale, arma evidentemente temuta da chi non vuole che la gente comune prenda coscienza della propria decenza e dei propri diritti.

La storia è vero, è acqua passata, anzi qualcuno sostiene che passa anche inutilmente, visto il ciclico riproporsi di certe questioni. Ma la libertà di stampa e di ragionamento corrono sempre il pericolo di essere censurati da chi, proponendosi come parte attiva per il bene comune, cura esclusivamente il proprio tornaconto, economico o morale che sia. Tre giornate dedicate al mestiere del narratore, ma rivolte a chiunque desideri giocare a scoprire la propria scrittura sommersa ed indagare da vicino i cortocircuiti e le tecniche narrative che scandagliano il cuore di ogni storia.

Ci sono alcune storie che ci attendono da sempre, come anime gemelle spesso tardano ad arrivare perché dobbiamo ancora scoprirle, o meglio, scriverle. Questo semplice principio guidato dalla curiosità e dal gesto di indagare la vita e il cuore umano, è alla base del laboratorio di scrittura e lettura creativa rivolto a tutti e suddiviso in tre lezioni teoriche e pratiche, reading, training del narratore.

Per info e costi rivolgersi a Libreria Fiord libro via Vitt. Emanuele II,31 Galatina , tel Cosa ascoltate mentre leggete il vostro libro preferito? Dite la vostra sull'argomento e richiedete il brano preferito! I laboratori previsti saranno aperti anche ai genitori nelle ore pomeridiane. Ero da poco rientrato in Italia, dopo 5 anni di Missione in Canada, e per motivi di salute mi fermai a Noha oltre il previsto.

Trovai un libretto di una cinquantina di paginette intitolato: Gianferrante Tanzi, ed edito nel da Tipografia Cooperativa a Lecce. Questo scritto prezioso, essendo ovviamente fuori catalogo, non è facilmente reperibile. Mi resi conto, leggiucchiando il libriccino del Tanzi, che Noha aveva avuto una storia molto antica e molto ricca di notizie, anche se quello che leggevo in quel libercolo a volte era vago e impreciso.

Mi misi a intervistare testimoni qualificati e informati su alcune notizie e tradizioni di Noha. Negli spostamenti sovente mi guidava don Donato Mellone, in quel tempo Arciprete di Noha, a cui devo tanta gratitudine sia per la sua grande disponibilità ad accompagnarmi e sia per avermi permesso di consultare l'archivio della Parrocchia. Dopo circa un anno di ricerche , per la prima volta davo alle stampe la prima edizione. Di Noha e della sua storia nessuno conosceva le antichità, nessuno ne parlava, nessuno sapeva, neanche a livello di istituzioni o di cosiddetta gente di cultura.

Furono stampate copie, arricchite da una mappa del paese che avevo fatto io stesso in maniera molto artigianale, senza essere né un tecnico né un geometra, tracciandone il disegno delle strade che percorrevo con la mia Bianchina.

Anche le foto le avevo fatte io stesso in bianco e nero. Il volumetto fu messo in vendita a 1. Pubblicato e venduto quel libro , le mie ricerche non finirono più. Per me era naturale continuare ad approfondire le ricerche su Noha che, voglio dirlo con determinazione anche ai giovani, danno sempre grandi soddisfazioni.

Beniamino De Maria, se valeva la spesa stampare i miei aggiornamenti. Intanto io continuavo le mie ricerche le notizie sono come le ciliegie: Erano tutte notizie preziose che meritavano di essere pubblicate. La seconda edizione era ormai esaurita. Valeva la pena far conoscere al pubblico le notizie di cui ero venuto a conoscenza.

Antonio Mellone fu provvidenziale. In quella occasione Michele ebbe a scrivere: Oggi anche tu sei una pagina bella della Storia di Noha. Ma le mie ricerche sono sempre continuate secondo quel saggio proverbio nohano secondo il quale: Se si fosse fermato alle prime elucubrazioni forse avrebbe fatto miglior figura.

Ma i salti mortali evidentemente provocano in certi folkloristici personaggi una qualche forma, come dire, di ebbrezza. Non sono terreni effettivamente dalla grande produzione agricola.

Il sindaco e la sua giunta non ne erano i responsabili. Ma se dobbiamo dirla tutta, di fatto, almeno politicamente un pizzico lo erano, eccome. Questo si evince dagli atteggiamenti e dalle parole. E che eventuali siepi anche fitte sarebbero niente altro che il classico tappeto sotto il quale nascondere la polvere? Il che non è. I suddetti attestati, dunque, vengono venduti, tra gli altri, anche e soprattutto alle centrali di produzione di energia tradizionale, che a loro volta, grazie a questi permessi di inquinare, possono addirittura aumentare e non ridurre la produzione di corrente da fonti non rinnovabili.

La centrale di Cerano, per dire, nonostante la Puglia sia ormai completamente ricoperta da pannelli fotovoltaici e tra poco anche da pale eoliche: A questo si aggiungano le autoproduzioni salentine di diossina e miasmi ed esalazioni varie provenienti dai camini di certi altiforni svettanti intorno a noi come la torre Eiffel ed il quadro è completo. Questi signori hanno mai preso in mano un libro , che so io, di un Jeremy Rifkin, ammesso che conoscano il professore e le sue ricerche scientifiche?

L'inizativa si articolerà in quattro appuntamenti, distribuiti nei mesi di maggio e giugno, dedicati all'esplorazione a pedali del patrimonio storico e naturalistico di Galatina. Si tratta di un paesaggio che manifesta suggestivi elementi arcaici, costituito da pascoli erbosi, macchia mediterranea, boscaglie di querce e oliveti.

L'escursione sarà guidata da tre esperti, un botanico, una geologa e una guida turistica, e consentirà di scoprire alcune delle entità floristiche più interessanti presenti nel territorio galatinese, come la quercia vallonea e il lino delle fate piumoso; consentirà inoltre e di soffermarsi su particolari elementi geomorfologici e idrogeologici, quali la dolina di Specchia di Mosco, che ha un diametro di oltre m, e un tratto del Torrente dell'Asso, che è il più lungo corso d'acqua della Provincia di Lecce.

Appuntamento, quindi, domenica 22 maggio alle ore 9: La partecipazione è ristretta ad un numero massimo di 25 persone; per questa ragione è obbligatorio iscriversi entro la sera del giorno precedente l'escursione. Per info e prenotazioni: Bellissimo, imperdibile, una storia vera, un esorcismo generazionale. In in questo libro c'è un pezzo di noi, delle nostre famiglie, della nostra comunità e soprattutto della nostra umanità. Anche quest'anno il Circolo Tennis di Galatina disputerà il campionato maschile di serie B.

Lo scorso anno, la vittoria ai playout contro il C. Terni ha regalato un nuovo anno di permanenza in questa serie, ai salentini guidati dal Direttore Sportivo e Capitano, Filippo Stasi. Il primo incontro di questa nuova stagione della Divisione Nazionale di Serie B, si giocherà nei campi del Circolo Tennis di Galatina domenica 27 aprile contro il Torino a partire dalle 9: Da direttore sportivo mi aspetto molto dai nuovi arrivati; ma sono certo si integreranno al meglio nella nostra squadra, che ci ha regalato un meraviglioso.

Stiamo molto bene fisicamente e pensiamo di poter iniziare la stagione con il piede giusto, contro una squadra forte, il Torino, che l'anno scorso ha fatto benissimo in questa serie. Quest'anno voglio puntare direttamente ai playoff, sarebbe un sogno.

Laura Barone dialoga con il prof. Gianluca Virgilio, scrittore, docente di lettere. Nella prefazione del libro Franco Donatini scrive: Il dolore si universalizza e insieme si smorza, in un linguaggio ermetico, musicale, ricco di assonanze e metafore, tratte da immagini della natura, che evocano, con immediatezza, i drammi e i turbamenti interiori, secondo un approccio tipico della poesia moderna.

L'Università Popolare di Galatina Le le ha dedicato una pagina sul suo sito web. Tra il e il ha pubblicato tre silloge: Nati nel , da una costola dei cavalieri dell'Ordine del Santo Sepolcro, i Templari dovevano proteggere i Pellegrini in Terrasanta nel tragitto Giaffa -Gerusalemme dall'assalto dei briganti e degli Islamici; l'Ordine fu baluardo di fede, sapienza e sicurezza militare per l'Occidente insidiato dall'Islam e sostegno per i precari regni cristiani di Palestina.

Al novecento sarà dedicato un altro volume in fase di preparazione. Appuntamento alle ore Si ringraziano per i contributi e per aver aperto i loro archivi: Dopo un periodo di perizie in una struttura del comparto tabacchi colo seguono anni di insegnamento in Emilia Romagna.

Vicende familiari lo portano a rientrare nella sua terra dove attualmente opera nel settore delle piante officinali. In principio fu il re dei colori. Fu scelto dagli incoronati e dagli stessi incoronanti. Col passare del tempo, divenne il colore di molti stemmi di città e di bandiere, del Corsaro Rosso e delle favole, dei garibaldini e delle toghe, degli abiti di vescovi e cardinali e degli addobbi natalizi, delle lotte degli operai e dei cortei della sinistra, per finire nel tifo sfegatato di molte maglie di serie A.

Di sicuro il rosso è stato ed è ancora la tinta per eccellenza. Insomma il rosso con il tempo è divenuto una specie di status symbol , e quindi esclusiva di porporati e potenti. Terra che ha dato da vivere per secoli a tante famiglie e che invece da qualche tempo stiamo maltrattando ricoprendola di pattume, spacciato a volte per tecnologico, da piattaforme di cemento e da nastri chilometrici di bitume.

Nel lasso di tempo di pochissime generazioni abbiamo sepolto più terra che miliardi di uomini in migliaia anni. Fino a poco tempo addietro i nohani della mia generazione ne sono testimoni , le cappelle di S. Superandole si era in aperta campagna. Il che voleva dire estensione di verde e terra rossa, tracciati di carrarecce e profumi di fiori.

Oggi quel limite non esiste più. Un unicum indefinito di case, strade e mega-porcate di vario genere. Gli unici beni che ci restano e che per fortuna non possono essere de localizzati, come si usa fare di questi tempi con il lavoro, sono appunto la terra e i nostri beni culturali. Se non decidiamo al più presto che il trend di avanzamento di questa tragedia deve finire, ci vuol poco a immaginare quale rosso vedranno i nostri nipoti guardandosi intorno. Ecco, questo è quanto chiedo come regalo per il Natale in arrivo: Barcollanti senza mèta, se non la fame di una banale onnipotenza.

Una visione del mondo. Le domande poste dalla sua generazione, in fondo, non sono molto diverse dalle nostre. La questione è che le loro risposte, per quanto molto chiare , alla fine, non sono state sufficienti a cambiarlo.

Su questo punto di domanda posto da Francesco Miccichè si apriranno momenti di riflessione con i giovani nella diversità di linguaggi, tra immagini, parole e musica. Il libro , scritto insieme al giornalista Francesco La Licata, già autore di libri su mafia e politica, è uscito nell'aprile e ha fatto molto discutere, suscitando anche le attenzioni delle Procure di Palermo e Caltanissetta che ne hanno acquisito copia nelle inchieste sulla presunta trattativa.

La prima parte del progetto si concluderà sabato 22 marzo alle ore La storia non fa salti. Era una persona dotta, padre dei poveri, amante della giustizia, e oratore sacro di grande fama. Le costituzioni sono tuttora conservate in archivio. Diede grande incremento al seminario diocesano: Sotto la loro guida si formarono buoni e saggi sacerdoti, alcuni dei quali raggiunsero la dignità episcopale. Per questo motivo lui si considera di Sogliano.

E' il primo parroco che con diligenza cura i registri parrocchiali resi obbligatori dal Concilio di Trento I Registri da lui compilati sono redatti con scrittura lineare e chiara e sono per noi fonte di preziose notizie. Ai tempi di Don Nicola Antonio Soli la chiesa era di dimensioni molto più piccole dell'attuale: Era larga metri 6,25 e lunga metri 12,50 dalla Porta Maggiore al Presbiterio. Nel fece costruire il nuovo Altare Maggiore a spese proprie e con le offerte della gente.

Vito e anche quella delle Anime Sante del Purgatorio oggi non più esistente. In questo periodo si annoverano diversi sacerdoti nativi di Noha. Mario Cazzato, Architetto e Storiografo salentino, nonché Autore di numerose pubblicazioni, in particolare quelle sulla Basilica di Santa Caterina e sulla Famiglia degli Orsini del Balzo; presenta la Dott.

Ed ancora la web radio di Inondazioni. Nel pomeriggio, invece, ci si sposta presso il Cine Teatro Tartaro dove alle ore Diretta web su Inondazioni. Ecco a voi il tema sul presepe vivente di Noha svolto dal piccolo Alessio Toraldo della terza classe della scuola elementare di Lequile. Ma i pesci possono avere il mal di mare? A Bruno, scrittore squattrinato di ventisei anni, accade proprio questo: O di mal di mare.

È autore di diverse sceneggiature e di due romanzi: La mostra sarà introdotta dalla dott. Quelle in risposta alla denuncia della dirigente scolastica , dott. Mi riferisco alle sette cartelle cliniche inviate al primo cittadino del comune di Galatina, nonché ai consiglieri comunali e a tutti gli organi di stampa. Invece, come si temeva, è finita a tarallucci e Mimino. Che poi questi infidi mass-media lo abbiano saputo lo stesso, e che certi segreti siano come quelli di Pulcinella, è un altro paio di maniche.

Il suo concetto di trasparenza risente del pensiero filosofico secondo il quale i panni sporchi si lavano in casa. Peccato che la casa non sia la sua o quella privata di qualche suo delegato , ma comune, e probabilmente soggetta a certe norme pubbliche, oltre che a quelle del buon senso e della decorosità istituzionale.

Di figure di merda non è mai morto nessuno. Prosegue, dunque, l'impegno della nostra amministrazione in favore della legalità, della correttezza, della giustizia sociale. Intendiamo ribadire che l'esempio di uomini impegnati nella lotta alla mafia, come Dalla Chiesa, rappresenta il faro da seguire nell'azione giornaliera. Cari amici di Noha. I brani del noto cantautore, interpretati da musicisti di alto livello, sono introdotti da brevi testi e inframmezzati da tre video dedicati a Paolo Borsellino, Franco Basaglia e Peppino Impastato.

Riflettere sui temi della legalità e della democrazia, che è partecipazione, accoglienza e rispetto delle minoranze, non è mai abbastanza. So che anche in questa occasione saremo in tanti e che, al di là di difficoltà e scoramenti, continueremo ad operare per il bene comune che è bene di ciascuno. Nel porta in teatro Trenta, uno spettacolo dedicato ai 30 articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Anche in questo caso il numero ha un forte significato simbolico: Ha lavorato per circa dieci anni con la Compagnia Koreja di Lecce e con altre compagnie pugliesi. Egidia Bruno è un altro volto noto a Galatina. Attrice dal dicembre , la sua attività artistica è caratterizzata dalla trasversalità,dal teatro di prosa tradizionale, a quello di narrazione, a quello per ragazzi, dalla televisione al cinema, dalla radio al cabaret.

Tutto questo la porta a essere coautrice dei suoi testi: Si racconta la storia di Rosalbadetta la mascula a cui piace giocare a pallone. La storia di un modo di essere, inconsapevole della sua purezza, e forse per questo ancora più libero. La storia di una libertà che non ha bisogno di provocare. Michele Placido , attore tra i più carismatici e apprezzati degli ultimi vent'anni, vanta una lunga carriera cinematografica e teatrale, oltre ad una positiva esperienza come autore e regista.

In tutti i ruoli interpretati emerge sempre uno spiccato interesse per le problematiche sociali, affrontate con grande sensibilità e coraggio. È già quindi possibile acquistare la tessera e i biglietti presso il botteghino del Teatro Tartaro Corso Principe di Piemonte,n. Oronzo a Lecce avrà luogo la presentazione del libro di Michele Liguori " Vivere " ed.

Arti Grafiche Marino, Lecce, Michele Liguori ha trascorso la sua infanzia a Noha, ai tempi del secondo dopoguerra. Sicché Noha in qualche modo è andata a finire in questo libro ; anzi ne è uno dei "personaggi" principali. Interverranno Antonio Mellone e l'autore del libro. La cittadinanza è invitata a partecipare. E quelli da dimenticare. E io non la capivo. Luisa Ruggio , giornalista e scrittrice di origini pugliesi, ha pubblicato saggi sul cinema e la psicoanalisi.

Il suo romanzo d'esordio, "Afra" Besa, , ha vinto cinque premi letterari. Dopo il suo secondo romanzo, "La nuca" Controluce, , ha pubblicato la raccolta di racconti brevi "Senza storie", Besa, Menzione Speciale del "Premio Bodini ". Dal aggiorna il blog dedicato alla scrittura "Dentro Luisa": Il problema preminente è che purtroppo questi personaggi in cerca di derisore non perdono occasione per darsi una mossa con le conseguenze suddette.

Nella lettura di questo testo, anche solo in modalità superficiale, si scoprono tanti rimedi naturali, come per esempio quelli contro le afte in bocca, la stitichezza, contro le angine o le otiti dei bambini, e molti altri disturbi. Pur con i limiti di chi come il sottoscritto non conosce i termini tecnici, specifici degli addetti ai lavori, e che per approfondire, dovrebbe leggersi almeno tutti i testi elencati nella bibliografia, comunque la sua lettura lascia intendere che alla base di tutto è necessario conoscere i fabbisogni essenziali dettati anche dal Dna individuale e soprattutto sapere cosa stiamo ingerendo e per cosa.

Per esempio, il sale in eccesso è causa di ipertensione, ma ridurlo eccessivamente è pericoloso. Molti studi hanno dimostrato che la mortalità è più alta in chi assume molto sale ma anche in chi ne assume molto poco pag. Non si danno grassi a chi è gonfio o sale a chi è già contratto. Il Miso aiuta il sangue ad arrivare fino alle estremità pag. Ha un gusto molto salato, viene usato per condire ed insaporire zuppe, salse, marinate, paté e biscotti.

Tante sono le proprietà benefiche contenute nella natura, che la medicina ha ampiamente sovvertito con la chimica fino a travisarne gli obiettivi. La polvere di melanzane, per esempio, prima seccata al sole e poi carbonizzata al forno, risolve rapidamente il mal di testa. Il riso è un ottimo anti infiammatorio, contiene polifenoli, i più potenti antiossidanti naturali. La cefalea si combatte anche con il digiuno, la crema di riso con il gomasio un condimento a base di semi di sesamo e sale, talvolta arricchito con semi di canapa e frammenti di alga , viene spesso utilizzato per esaltare il sapore di verdure cotte, insalate, carni e soprattutto per insaporire il riso bollito, come valida alternativa al sale puro.

Contro la nausea vanno bene le gallette di riso integrale con il sale. Proprio adatto a quelli come che invece non hanno tempo da perdere e mangiano in fretta a volte senza masticare, e anche se oramai è tardi e i danni sono fatti, mi rendo conto di quanto sia importante.

Masticare è elevazione, coscienza del sé. Chi volesse approfondirne il significato ovviamente deve prendersi la briga di leggerlo, magari prendendolo in prestito in biblioteca. Il sacrificio merita, ne va della nostra salute. Nuovi e terribili eventi sembrano sgorgare dalla contrapposizione tra Oriente ed Occidente, tra Cristiani e Islamici, tra Nord e Sud del mondo.

La Sicilia ancora contesa, mossa da intrighi internazionali e da una forte spinta separatista. Un raffronto da non perdere per capire ancora di più il mondo che viviamo con le sue contraddizioni ed i suoi mille segreti inconfessabili.

Wikipedia e siti vari. Difendiamolo insieme dove manca, dove indietreggia, dove rallenta. E se questo dovesse costarci caro, paghiamone allegramente il prezzo: Sta di fatto che quando è arrivato il suo turno, il sindaco di Galatina [cfr. Le dichiarazioni e i documenti del testimone vengono verificati e riscontrati con rigore e puntualità dagli inquirenti: In un caso, per dire, per un documento manomesso lo stesso Ciancimino è stato indagato dai medesimi magistrati con cui collabora.

E questo non invalida mica la montagna della documentazione prodotta e già riscontrata, ma la conferma, di più, la corrobora ; e successivamente: Mi sfugge la correlazione, il nesso di causalità ; e dunque: Mentre ascoltavo queste considerazioni sindacali mi chiedevo: Non rischiamo che la nostra antimafia sia ridotta ormai ad una salmodiante ripetizione di giaculatorie stucchevoli come ad esempio: Non rischiamo davvero di diventare come un popolo che si commuove ma che non si muove?

E comunque di confrontarsi, con le armi e con la cultura che ciascuna si portava dietro, nel baule della propria civiltà……….. Albino Campa titolare di Nohaweb Sito: Antonio Congedo ingegnere e fisico: Padre Francesco D'Acquarica missionario, esperto di storia del mio paese: Don Donato Mellone buonanima: Paola Rizzo pittrice e truccatrice: Elisabetta Congedo specialista in anestesia e rianimazione: Anita Rossetti sognatrice resistente: Don Emanuele Vincenti nohano, parroco di Sanarica: Michele D'Acquarica osservatore resistente: Daniele Pignatelli fotografo e film-maker: Crocifisso Aloisi portavoce del popolo degli ulivi: Pina Marzo salentina a Roma per studi post lauream: Gianluca Maggiore antagonista del gasdotto: Piero Colaci linguista e cultore del vernacolo locale: M Rosaria Paglialonga difensore civico: Francesca Stefanelli collega dalla schiena dritta: Alessandro Romano cameraman e scrittore: Ivano Gioffreda Popolo degli Ulivi: Samantha Pozzi ex-collega del profondo nord: Daniela Sindaco politico locale PDiota: Eleonora Ciminiello giornalista di leccecronaca.

Angelo Nocco informatore Bayer: Paola Ronchi attivista del no: Anna Carluccio insegnante elementare: Enrico Giuranno attivista 5 stelle: Anna Primiceri abiti da sposa: Petra Reski giornalista e scrittrice: Tonino Baldari il guerriero nascostosi sulle nuvole: Lorenza Gioviale attivista e sognatrice: L'incontro vedrà la partecipazione delle quarte e quinte classi del liceo scientifico A. Laporta e il liceo Classico P. Una giornata che nasce con l'obiettivo di approfondire i diritti delle donne in Italia e nel mondo, gli usi e i costumi delle nazionalità di provenienza.

Il convegno sarà aperto da una video-testimonianza sulle violenze subite e praticate sistematicamente sui migranti in Libia , tratta da un'intervista a una ragazza ospite in un progetto di accoglienza gestito da Arci Lecce. A seguire le "iniziative di cittadinanza " con una serie di interventi, moderati da Gianluca Carrisi, operatore dell'accoglienza Arci Lecce, per conoscere da vicino le singole storie di chi si trova spesso a fronteggiare una doppia discriminazione, prima come donna e poi come migrante.

Il dibattito coinvolgerà gli studenti delle scuole di secondo grado di Galatina, le beneficiarie ospiti nel progetto Sprar "Safia Ama Jan" di Galatina e le ragazze frequentanti il laboratorio audio-visivo all'interno del progetto EnFem , avviato lo scorso novembre con donne migranti e donne locali dai 16 ai 50 anni.

Tra gli obiettivi, la realizzazione di un documentario sull'incontro tra culture diverse, attraverso un percorso laboratoriale con diversi professionisti del settore audiovisivo. Sabato 25 giugno, alle ore Giannicola Sinisi, noto magistrato italiano, è nato ad Andria il 2 giugno Durante il periodo trascorso al ministero della Giustizia in Roma, dal al ha collaborato con Giovanni Falcone alla Direzione generale degli Affari penali fino alla strage di Capaci, il 23 maggio , occupandosi dopo tale data, su incarico del Ministro della Giustizia Martelli, del raccordo con la Procura di Caltanissetta e con la Commissione parlamentare antimafia.

Un punto di vista alternativo a quello con cui solitamente siamo abituati a confrontarci, e che rivela come, talvolta, non riusciamo a vedere oltre noi stessi, diventando incomprensibili per un osservatore pragmatico, quantunque interessato e attento alle nostre vicende interne.

In occasione delle festività natalizie, la biblioteca Giona, Presidio del libro Noha-Galatina, il 21 dicembre alle ore Tra gli ospiti coinvolti ci saranno anche rappresentanti di categorie sportive che prenderanno parte al dibattito. Da questo punto di vista, Michele è il primo e più grande di tutte le creature di Dio. Questo, semplicisticamente, è motivato dalla Bibbia che menziona solo un arcangelo per nome, Michele appunto, e dalla prima lettera ai Tessalonicesi 4: È comunemente rappresentato alato in armatura con la spada o lancia con cui sconfigge il demonio, spesso nelle sembianze di drago.

A volte ha in mano una bilancia con cui pesa le anime psicostasia. Ma ecco quello che succederà a Noha per la festa patronale, nel giorno della festa 29 settembre: Solennità di San Michele Arcangelo Ore 7. Mentre alle ore Programma delle Manifestazioni settembre: Chiusura il 30 settembre ore La festa rappresenta un occasione di riflessione e riconoscenza ai caduti della Polizia di Stato e alle loro famiglie.

La serata, sarà presentata da Paola Saluzzi e Fabrizio Frizzi, vedrà la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo e della musica accompagnati dalla Banda musicale della Polizia di Stato.

Il 15 ottobre prossimo, alle ore Marcello Napoli, Direttore U. C Nefrologia e Dialisi - Dr. Efisio Sozzo, Dirigente Medico U. Eugenio Rollo, Psicologo Psicoterapeuta, autore del libro Per contatti e informazioni:. Sabato 31 ottobre, a partire dalle ore 9: Le strade da percorrere sono le convenzioni o i consorzi tra comuni.

Ma meglio sarebbe raggiungere un grado di maturità più alto e pensare addirittura alla forma più radicale e forse più efficiente di legame: Queste scelte strategiche porterebbero finalmente ad una riduzione del numero dei comuni del Salento. Ma ritorniamo al Salento, ché le divagazioni potrebbero portarci fuori dal seminato. Chiedo venia per la lunga autocitazione. Ma questo intervento di Lino Mariano mi fa ben sperare nel ritorno ad un dibattito franco e serio su questi e su molti altri temi che - auguriamoci tutti - inizino ad interessare sempre più il nostro popolo.

Un popolo che finalmente la smetta di far rima con ridicolo. Il laboratorio è rivolto agli alunni delle scuole secondarie di primo grado del Comune di Galatina e consiste nel reinventare il finale di un libro permettendo ai ragazzi di essere piccoli scrittori, sviluppando le competenze della comunicazione nella madrelingua.

Ve la proponiamo in tre parti, o, se preferite, in tre puntate settimanali. Anche questo è un contributo per la conoscenza della nostra bella cittadina e della sua storia economica. Ma eravamo ben consapevoli di questo sin dal principio del lavoro ed in alcuni brani del testo lo abbiamo anche ripetuto: E chissà quanto ancora ci sarà da scoprire, studiare, riscrivere, ripensare, confutare anche! Il tabacchino era ed è forse il negozio più diffuso in Italia. Don Lisandro e consorte, che abitavano in una stanza al piano superiore della loro bottega, vendevano i prodotti dei Monopoli di Stato come sale da cucina, e tabacco: In un lato del negozietto, don Lisandro, per arrotondare, esponeva per la vendita anche coppole, cappelli, berretti e copricapo di ogni taglia ma senza troppa scelta di forme o colori: Un mese fa acquistai in un centro commerciale specializzato due sgabelli pieghevoli.

Sono oggetti fatti con materiali molto inconsistenti e non sono nemmeno riciclabili. Purtroppo presto finirà in discarica. Il mio vecchio tostapane era durato 25 anni, quello che ho comprato un mese fa perde già i pezzi.

E adesso non venitemi a dire che non erano di marca, lo erano invece. Guardando questi oggetti, penso alle fabbriche e ai processi di costruzione e immagino quanti materiali e quanto inquinamento si è consumato per ottenere quei prodotti che fanno giusto in tempo di arrivare nelle nostre case per finire fra i rifiuti. Che abbiamo fatto di male per avere una classe dirigente politica che invece di servire il paese lo uccide.

Il libro non costa nulla, è fruibile in rete: Se lo leggi conosci un sacco di storie di persone comuni, di ragazzi che non trovano lavoro, di padri di famiglia molto giovani che lottano contro il cancro, di madri che piangono per i loro bambini ammalati, di pastori che devono abbattere le loro pecore, di donne che tengono chiuse le finestre delle loro case per non far entrare la polvere che uccide.

Leggere cose brutte non aiuta il morale, diresti, meglio essere ottimisti. Certo, sempre se poi non succede anche a te. Con i suoi generosi contributi, paga le feste patronali in onore di San Cataldo, per la pubblicazione di libri, per il rifacimento di una chiesa, quella del Gesù Divin Lavoratore. In Italia ci sono sei milioni di persone che vivono in aree molto inquinate in cui le bonifiche non sono mai state fatte.

Si tratta di persone che, purtroppo, non sanno cosa respirano, cosa mangiano e perché si ammalano. Si muovono tutti contro questo disastro: Il primo comitato difatti si chiama: Le donne e le mamme frequentano le corsie degli ospedali e dei reparti pediatrici.

Sono pieni di bambini che si sottopongono a chemioterapia e dalle loro analisi del sangue si rivela la presenza di piombo. Anche il giudice che toglie il coperchio sulla pentola del malaffare è una donna: Perché si tardano a fare queste cose? Perché porta a individuare i responsabili e questo ai potenti e ai loro servetti dà fastidio. A seguito della mail inviatami dalla dott.

Felice di aver messo un piccolo tassello per la ricerca scientifica. Insieme ad una famiglia conventuale quella degli Osservanti, due città: Cosa ne viene fuori? Nei Tour verranno approfondite particolari tematiche presenti nei libri o particolarmente care agli autori. Riceviamo e volentieri pubblichiamo alcune note vergate da Cristian Carallo in merito al libro " In men che non si dica " di Marcello D'Acquarica ed. L'Osservatore Nohano, Noha, Carissimo Marcello, è il tuo compaesano Cristian che ti scrive!

Per me ora è un piacere essere qui ad esprimere il mio parere e comincio col dirti che all'inizio ero un po' dubbioso. Sai Marcello i saggi autobiografici non sono proprio il mio genere Amo i racconti d'avventura e di azione di cui spesso vedo i rispettivi film ma le autobiografie proprio no! Mi basta leggere qualche riga per annoiarmi e, diciamoci la verità, a me interessa davvero poco la vita di un autore. Ma il tuo libro partiva con una marcia diversa, con una marcia in più, con quel qualcosa di inspiegabile che ti fa subito dire: E infatti, a calcoli fatti, il tuo volume è stato il meglio che si potesse chiedere.

La parte iniziale della valigia secondo me è davvero azzeccata, mi ha fatto capire fin da subito il tono del libro e ho potuto "prepararmi" per quello che sarebbe stato poi lo sviluppo della vicenda. Leggendo la tua opera posso dire che ho notato nelle tue parole serietà, nostalgia ma anche un po' di critica, a volte condivisa e a volte no.

Ad esempio trovo giusto il tuo pensiero in merito al lavoro nella parte in cui parli dell'industria paternalistica Sono invece di ben altro avviso nella parte conclusiva del libro dove l'argomento affrontato è l'Unità d'Italia.

Lo scrivo in maiuscolo perchè io penso che sia stata la cosa più bella che i nostri avi ci abbiano lasciato in eredità, quindi si dovrebbe festeggiare da tale.

È vero, noi meridionali paghiamo purtroppo la falsa realtà dello stereotipo "terùn" e tutti i pregiudizi nei nostri confronti Le cose andrebbero veramente meglio o peggiorerebbero ulteriormente? Domande che spero rimangano sempre senza risposta dal momento che non vorrei un'Italia divisa. A parte questo piccolo neo che mi ha fatto anche un po' riflettere, tutto il resto del racconto è stato appassionante: Ora che ci penso il libro contiene una specie di paradosso Sei passato dal chiederti e immaginare la risposta a provarlo in prima persona, provare davvero cosa significa l'emigrazione sulla propria pelle Infine Marcello posso concludere che il tuo libro è davvero una medicina per la mente, una medicina che ti apre gli occhi e ti fa chiedere: Sabato 14 Maggio, ore Il programma dettagliato degli eventi sarà disponibile online sulla pagina Fb: A Gallery , piazza Alighieri , Galatina Lecce 2 maggio — 30 settembre L'Assessore alla Pubblica Istruzione Cristina Dettù augura un buon inizio a tutti gli studenti che in questa settimana torneranno a scuola o vi faranno il loro ingresso per la prima volta.

Ai bambini delle elementari è stato portato in dono il libro di favole "Mamma li Turchi" nato da un progetto del SAC Arneo e costa dei Ginepri, a cui aveva partecipato l'Amministrazione Montagna. La nuova Amministrazione ha intercettato il risultato di questo lavoro compiuto ma mai ritirato e lo ha recuperato autonomamente per regalarlo da oggi ai bambini. Il libro è stato accompagnato da una lettera firmata dal Sindaco Amante e dall'Assessore Dettù che pongono tra le righe tutta la loro speranza e fiducia nelle nuove generazioni sottolineando l'importanza di quel percorso di conoscenza nel quale i bambini possono essere accompagnati dai genitori, dagli insegnanti ma anche dalle tante valide associazioni presenti sul territorio: Mario emigra in Brasile il 27 maggio del Al suo arrivo in Brasile, svolge diverse attività.

Fa anche il vetrinista in un grande magazzino, poi attore e scenografo per alcune reti televisive, fra queste ricordiamo la rete televisiva Tupi, la rete Globo TV, la rete Excelsior. Ha lavorato anche per molti anni, e fino alla sua morte, per la serie brasiliana molto famosa - Sesame Street, nel SBT Brazilian Television System dove ha ricevuto il trofeo ufficiale dell'anno.

Mario quindi è a tutti gli effetti un artista: Abbiamo alcune piccole opere della sua arte, fra cui un meraviglioso ritratto in grafite della moglie, Neyde Marques, realizzato nel vedi foto. Le figlie di Mario, Fulvia e Fiorela, sentono molta nostalgia per il paese di origine della loro famiglia.

Sovente mi chiedono informazioni sulle loro origini. Fiorela e Fulvia leggono con interesse e ci inviano le loro considerazioni.

Con grande piacere ed emozione profonda, abbiamo finito di leggere questo libro meraviglioso che si riferisce all'amata città di NOHA, e che abbiamo avuto l'opportunità di incontrare passando attraverso l'Italia meridionale nel Anche Fiorela, farà prossimamente un viaggio nella terra in cui è nato il nostro caro nonno che purtroppo non abbiamo conosciuto e che ha vissuto, ha prodotto e ha lasciato un enorme patrimonio culturale per NOHA, e ovviamente, in onore del nome della nostra famiglia: Il libro evidenzia la ricchezza con profondi dettagli sia del patrimonio storico che sulle varie curiosità.

La scrittura, le illustrazioni e la presentazione delle copertine sono di una tale sensibilità che ci hanno fatto ricordare la splendida giornata, quando con i cugini Padre Francesco D'Acquarica e Giuseppe, andammo a vedere la casa dove nostro nonno è nato, le belle opere come per esempio il Calvario di Noha, gli affreschi e le altre opere a Cutrofiano. O livro nos mostra riquezas de profundos detalhes tanto sobre o patrimônio histórico quanto curiosidades diversas.

Laboratorio tra lettura e teatro dedicato a bambini da 5 a 11 anni. Spettacolo per bambini e ragazzi. Marcello Amante , sindaco di Galatina, ha dichiarato: Governare una Città come Galatina, in cui storia e tradizione costituiscono il tessuto a maglie strette della nostra quotidianità, significa fare della cultura un traino fondamentale per alimentare costantemente il ricordo, attivare il presente, preparare al meglio il futuro.

Conosciamo il valore dei libri, del linguaggio, della parola, della formazione, della divulgazione, della conoscenza. Gli incontri con gli autori e tutte le iniziative in cui la cultura viene messa in comune, in uno scambio costante di pensieri ed emozioni, sono momenti di enorme crescita per chi ascolta, per chi partecipa e per chi organizza. La nostra idea di Città passa anche attraverso manifestazioni come il Salento Book Festival che mette insieme chi la cultura la fa e chi la cultura la respira in un incontro unico di crescita e di costruzione.

Cristina Dettù , assessore alla Cultura, ha dichiarato: Lasciarsi trascinare dall'entusiasmo di un progetto semplice e ambizioso. Entrare a far parte di una grande famiglia, fatta di addetti ai lavori, scrittori, artisti, amici amministratori.

Questo è il Salento Book Festival, un evento singolare, unico, che Galatina, per il primo anno, abbraccia e accoglie nella sua bellezza e nel caldo tepore delle serate estive. Ogni libro è un piccolo segno di libertà, ogni parola traccia un solco indelebile lungo la strada della cultura, quella che costruisce, coltiva, produce, quella che rende liberi. E grazie per essere insieme a noi.

Siamo di fronte ad un libro di pagine; 3. Cioè non solo quando si mette il punto. Ma quando si mette il punto e si va a capo. Se non ci credete, provate a contare! Perché vi ho dato questi numeri? Per raccontarvi della mole del lavoro che abbiamo svolto. Ma soprattutto per dirvi che, paradossalmente, di fatto, non abbiamo scritto niente. Qualcuno di voi mi ha chiesto: La risposta deve necessariamente seguire un ragionamento. Sappiamo che in un anno non bisestile ci sono 8.

In media, ogni giorno: Dieci ore di lavoro al giorno sono direttore di una filiale di banca con dieci persone; ed un direttore non lavora meno di quelle ore al giorno, escluso il sabato e la domenica, ovviamente ; e sono ore. Ed in questo computo non calcolo le ore per gli eventuali numerosi corsi di aggiornamento o quelli non residenziali o cosiddetti manageriali altrove in Italia: Vado in palestra due volte la settimana e si vede!

Per gli spostamenti da casa al lavoro e da Putignano a Noha e viceversa impiego circa 5 ore la settimana: Sottraendo anche queste ne rimangono 2. Dunque altre ore. Poi ci sono i giornali e soprattutto i libri. Che è splendida, ma che non conosce Noha. Per comporre un libro ricco di foto bisogna indicare dove vanno inserite le foto. Bisogna dire a chi non conosce Noha ad esempio che la foto del palazzo baronale deve avere un certo formato, quella di una casa anonima di un formato più piccolo; quella della torre va inserita in un certo contesto, mentre quella di una processione, o quella di una cassetta di pomodori, in un altro.

Insomma un lavoro incredibile. Se a tutto questo aggiungete una madre che ogni tanto ti dice: Ma quando sarà pronto!? Mi pare ca sta vu la pijati a passatiempu!!! Le fotografie oltre sono parte essenziale del testo: Non è necessario seguire per forza la sequenza dei capitoli. Fernando di Noha, ora in pensione anche lui, era commerciante di oggetti sacri.

Risponde Ninetto, come al solito, con il suo vocione squillante: Parlo con Cacciapaglia Fernando? Il rappresentante di oggetti sacri? E Ninetto, preso alla sprovvista, e onde evitare di fornire una dettagliata lunga spiegazione, in un attimo decide: Oserei dire che, dunque, non abbiamo scritto proprio nulla!

Nella conclusione, infatti, invitiamo le nuove generazioni a continuare a scoprire, a studiare, a riscrivere, a ripensare magari, a confutare anche! Il libro costa 30 euro.

Avete visto la veste tipografica: Quanto due pizze e due birre! Quanto una cravatta no: Quanto un taglio ed una messa in piega. Quanto manco un pieno di benzina. Spesso ci si adopera a misurare i costi della cultura. Indifeso, emarginato, ultimo, non è tanto chi non ha soldi anche! Anzi un buon investimento. Semplificando al massimo diciamo che un investimento non è una semplice uscita monetaria: Saremo di fronte ad un buon investimento se gli introiti, i benefici, immediati e differiti, superano il sacrificio di quella spesa.

Ho la presunzione di dire che il nostro libro è un buon investimento poiché il suo valore supera di gran lunga la sua spesa per acquistarlo. Il valore del libro è sia intrinseco e sia estrinseco. Intrinseco è il suo contenuto: Forse non riusciremmo a dare un libro per ogni famiglia. Tra due, tre, quattro anni.

Anzi, diciamo, tra dieci anni, il libro sarà una risorsa ancora più scarsa. Il libro tra dieci anni non circolerà quasi più. Sarà un bene raro, da mercato secondario di intenditori. E per questo alcuni sarebbero disponibili a pagare cifre molto più alte dei 30 euro di oggi sempre che 30 euro tra dieci anni varranno quanto i 30 euro di oggi.

Vi invito dunque a guardare lontano, a volare alto. Questo discorso, fidatevi, funziona indipendentemente dal contenuto del libro. Questo libro come potrete notare non parla di cucuzze. O meglio non parla solo di cucuzze ci sono pure quelle! Noi ma questo tutti gli scrittori abbiamo bisogno dello sguardo dei lettori, di voi, della vostra attenzione. A cosa serve il nostro libro? Ma ovviamente cambiare il mondo!!! Diceva Plinio il Vecchio citato da Plinio il Giovane in una lettera: Ogni autore che aggiunge qualcosa a quanto è già stato scritto supera un limite, magari spiega qualcosa che prima non era chiaro, ci dà una visione diversa del mondo.

Anche se questo mondo è piccolo e si chiama Noha. Io mi auguro, anzi vi auguro, che prendendo in mano il nostro libro voi possiate sentire suoni, annusare odori, gustare sapori. Vi auguro di compiere un viaggio nel tempo. Mi auguro e vi auguro che sentiate il desiderio di andare avanti, nella lettura e nella ricerca.

Mi auguro che il nostro libro stimoli la vostra fantasia. Se mi fosse consentito vi augurerei che la lettura di questo ma anche qualsiasi altra lettura diventasse per voi come una sorta di sostanza stupefacente: Il nostro libro serve. Un libro di storia serve. Si dice che la Storia è maestra della vita. Il passato illumina il presente, ma non lo determina. Ci si rivolge alla Storia non per sapere cosa dobbiamo fare oggi o domani.

Quello lo dobbiamo decidere noi. Ma per sapere in quale situazione ci muoviamo; per avere consapevolezza da dove veniamo e dove possiamo andare, se esiste una possibilità di farlo. Ecco perché è importante la storia. La storia ci aiuta a vedere meglio, magari più nitido, un accadimento. Venti domande sulle primarie del M5S ilNichilista.

Chatroulette invitation code generator. Alla vigilia della sfida più grande di tutta la sua carriera, Ivan riceve una Un ladro professionista e talvolta killer, lavora seguendo un suo rigido codice d'onore, ma.

Riescono per il grande tentativo le fermana di francesco elie. To find out more about how to get your special invitation to join our exclusive Roulette Club, …. Alla Roulette Gratis ram slots color coded beat roulette pdf wildhorse casino. Veste nuova per il servizio di Chatroulette italiano. Il Codice degli Ebook: Chatroulette è dove si possono incontrare nuove persone e chattare a camma istantaneamente.

Webcam chat Vedi altri. In arrivo la carta d'imbarco sul telefonino o sul palmare per evitare le code.

site pirno escort girl enghien